Immigrato punta coltello al titolare di un locale: ancora paura in via Pirandello

I militari dell’Arma hanno ascoltato il commerciante, dell'esagitato nigeriano - verosimilmente ubriaco - nessuna traccia. Sono giorni difficili per la movida

Una veduta di via Pirandello (FOTO ARCHIVIO)

Esagitato, verosimilmente ubriaco, entra con un coltello in un locale e lo punta contro il titolare. Via Pirandello, ancora una volta, è stato il centro non soltanto della movida, ma anche della paura. A minacciare, con l’arma bianca, il titolare del locale sarebbe stato – stando alle testimonianze – un extracomunitario, pare che dovrebbe trattarsi di un nigeriano già noto alle forze dell’ordine. L’allarme è stato lanciato in maniera tempestiva, dal titolare del locale. E temendo il peggio, i carabinieri si sono letteralmente precipitati lungo la parallela della via Atenea. Dell’immigrato “alticcio” non c’era però più nessuna traccia.

Risse, danneggiamenti e disordini: notti di "paura" in via Atenea

Non è chiaro cosa lo abbia messo in fuga dal locale, né tantomeno cosa effettivamente chiedesse, con la minaccia di un coltellaccio, al titolare dell’esercizio commerciale. L’uomo è stato sentito proprio dai miliari dell’Arma che, anche ieri, erano al lavoro per cercare di mettere dei punti fermi. Già durante la notte, sono stati fatti vari rastrellamenti nelle zone circostanti alla via Pirandello. L’obiettivo era quello di riuscire a stanare l’immigrato, trovandolo magari ancora in possesso del coltello. Ma ogni sforzo dei carabinieri è, di fatto, risultato vano. 

 Sono giorni difficili per la movida agrigentina. Risse, disordini e tanto altro: residenti e commercianti della zona sono sfiniti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Paura e contagi fuori controllo nell'Agrigentino, Cuffaro sbotta: "La verità? Siamo in mano a nessuno"

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento