menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Litiga con la moglie e inscena un tentativo di suicidio: scattano i soccorsi

Dopo una furibonda discussione, la donna era stata portata, in via precauzionale, in una struttura d’accoglienza di Aragona, mentre lui era rimasto al Villaggio Mosè

Inscena - arrampicandosi su un palo e minacciando di gettarsi di sotto - un tentativo di suicidio per richiamare l’attenzione sul suo desiderio a ricongiungersi con la consorte, dalla quale era stato separato la sera prima. Si sono vissuti momenti di apprensione e grande concitazione, nella tarda mattinata di ieri, in piazza Del Vespro nel quartiere del Villaggio Mosè. A dare vita alla sceneggiata è stato un migrante ospite della struttura d’accoglienza “La mano di Francesco”.

Nel rione commerciale di Agrigento, temendo di fatto il peggio, si sono precipitate le pattuglie della sezione Volanti della Questura, ma anche i vigili del fuoco del comando provinciale. Non è stato semplice, ma i poliziotti sono riusciti ben presto a ricostruire il perché di tutto quel caos. L’uomo, la sera prima, era stato allontanato dalla moglie con la quale aveva avuto una violenta lite. La donna, in via precauzionale, era stata portata in una struttura d’accoglienza di Aragona, mentre lui era rimasto appunto al Villaggio Mosè. Non riuscendo a capacitarsi per quella improvvisa separazione, ieri mattina ha creato momenti di scompiglio. Solo quando la donna è stata riportata indietro e l’ha potuta riabbracciare, la sua “protesta” è finita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento