Cronaca Centro città / Via Imera

Esce dal portone di casa e cade, chiesti 33.629 euro di risarcimento al Comune

La donna è scivolata a causa del dissesto di un marciapiede ed ha riportato gravi lesioni e traumi, adesso ha citato in giudizio il Municipio

Una veduta della via Imera

Esce dal portone di casa, in via Imera, e cade a causa di un dissesto del marciapiede. Era il 17 giugno del 2017. Adesso, l'agrigentina che all'epoca riportò gravi lesioni e traumi ha trascinato il Comune di Agrigento davanti al tribunale. La donna chiede un risarcimento danni di ben 33.629,19 euro.

E' probabile che istintivamente, anche negli uffici di palazzo dei Giganti, al semplice vedere quell'atto di citazione con una richiesta danni così importante, qualcuno possa aver pensato: "Ah! Marcipiede quanto rischi di costarmi!".

L'ente ha deciso, intanto, di costituirsi in giudizio per chiedere il rigetto dell'istanza. Il sindaco Lillo Firetto ha già firmato l'autorizzazione ed ha conferito l'incarico di difesa e rappresentanza del Comune all'avvocato Agata Vecchio, funzionario specialista del primo settore. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esce dal portone di casa e cade, chiesti 33.629 euro di risarcimento al Comune

AgrigentoNotizie è in caricamento