rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca

Mandorlo in fiore, in arrivo 1.100 ospiti internazionali: cercansi alberghi

L’importo massimo del corrispettivo previsto è di 25 euro pro-capite al giorno, in regime di pensione completa

Ben 1.100 persone. Soltanto per le delegazioni internazionali, dal 28 febbraio al 9 marzo: i giorni della settantacinquesima edizione del Mandorlo in fiore, Agrigento ospiterà oltre 1.100 persone. La macchina organizzativa della kermesse s’è già messa in moto, fra le altre cose, anche per garantire la piena accoglienza e ristorazione per tutte le delegazioni.

Il Parco archeologico, con in testa il suo direttore: Roberto Sciarratta, ha diramato un avviso pubblico esplorativo per la fornitura di servizi alberghieri in occasione dell’edizione 2020 del Mandorlo in fiore. L’importo massimo del corrispettivo previsto è di 25 euro pro-capite al giorno, in regime di pensione completa. Gli interessati dovranno formalizzare istanza, a mezzo posta elettronica, entro il 19 febbraio.

“L’affiancamento alla festa popolare del Mandorlo in fiore al festival internazionale del folclore, nato nel 1954, a cui partecipano gruppi folkloristici provenienti da varie parti del mondo, ha reso ancora più importante questa manifestazione inizialmente legata ad un ambito strettamente territoriale” – hanno scritto dal Parco archeologico ‘Valle dei Templi’ - . Il Mandorlo in fiore è anche turismo ed economia, naturalmente, per Agrigento. Ma quest’anno – anche se ancora manca un mese – ci sarà da stare un po’ più attenti per via del Coronavirus.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mandorlo in fiore, in arrivo 1.100 ospiti internazionali: cercansi alberghi

AgrigentoNotizie è in caricamento