rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca

Cooking show, "Cubaita” live e tanto folk: tutto pronto per Mandorlara

La "festa del mandorlo a tavola" si pone, da sempre, l’obiettivo di promuovere la ristorazione del territorio

La "Mandorlara", la festa del mandorlo a tavola, verrà presentata domani - a mezzogiorno - a San Lorenzo mercato di Palermo. In occasione dell’anteprima del 75esimo festival del Mandorlo in Fiore 2020 - che si svolgerà ad Agrigento dal 28 febbraio all’8 marzo -  sarà presentata ufficialmente “Mandorlara” giunta alla tredicesima edizione, organizzata dal Consorzio turistico Valle dei Templi in collaborazione con il Parco archeologico.

Mandorlara, da sempre, si pone l’obiettivo di valorizzare la mandorla e promuovere la ristorazione del territorio. Un format vincente sempre più in crescita, che negli anni ha riscosso grande successo e partecipazione facendosi sentire e apprezzare anche oltre l’isola. Alla presentazione interverranno il presidente del Consorzio Valle dei Templi di Agrigento Emanuele Farruggia e il direttore e ideatore di Mandorlara Totò Collura, i quali illustreranno il programma e le tante novità.

Da anticipazioni, anche quest’anno previsti numerosi cooking show che si svolgeranno eccezionalmente in uno dei luoghi più suggestivi della città di Agrigento: il complesso monumentale del monastero di Santo Spirito. Immancabile il testimonial dell’evento che sarà un eccellente chef siciliano di fama nazionale.

Dopo la presentazione, il gruppo Folk Gergent di Agrigento e i rappresentanti del festival internazionale “I Bambini del mondo” allieteranno i presenti con musiche e danze. A seguire spettacolare cooking show del maestro torronaio Sandro Nitro (protagonista al Guinnes World Records il torrone più lungo del mondo realizzato a Mazzarino nel 2019) che preparerà live la “Cubaita” (torrone siciliano) dolce tipico siciliano dalle origini arabe a base di mandorle miele e zucchero .

Saranno previste degustazioni  grazie alla presenza di alcuni espositori partener della manifestazione: Cva Canicattì con il Diodoros blend di nero D’Avola, nerello mascalese e nerello cappuccio prodotto all interno del parco della valle dei templi; i rosoli Gibisella classici rosoli a base di alloro, finocchietto selvatico, cannella e le creme di mandarino e limoncello; i dolci artigianali del torronificio Sandro Nitro. La carnezzeria del mercato in onore del festival proporrà due pitanze tematiche speciali: la salsiccia alle mandorle e degli Involtini di carne alle mandorle.

Un’appassionante e interessante trasferta domenicale all’insegna dell’arte, della cultura e dell’enogastronomia quale migliore inizio per Mandorlara 2020.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cooking show, "Cubaita” live e tanto folk: tutto pronto per Mandorlara

AgrigentoNotizie è in caricamento