rotate-mobile
Cronaca

"Maltrattamenti, minacce e lesioni": chiuse indagini per madre e figlio

A fare notificare l' atto, che è propedeutico al rinvio a giudizio, è stato il pm Emiliana Busto

Avviso di conclusione delle indagini preliminari per un 41enne e per la madre di 64 anni, entrambi di Agrigento, accusati di maltrattamenti in famiglia in concorso e il solo 41enne anche per atti persecutori, sottrazione e trattenimento di minore, minaccia e lesioni personali aggravate. A fare notificare l'avviso di conclusione delle indagini, atto propedeutico al rinvio a giudizio, è stato il pm Emiliana Busto.

Madre e figlio, difesi dagli avvocati Gianfranco Pilato e Salvatore Tirinnocchi, in più occasioni avrebbero - stando all'accusa - picchiato la convivente del 41enne, l'avrebbero umiliata sostenendo che non fosse in grado di badare alla casa e al figlioletto. Tutto - stando sempre all'accusa - si sarebbe verificato tra il 2017 e la fine dell'anno successivo. La giovane, il 18 agosto del 2018, è finita perfino al pronto soccorso dell'ospedale "San Giovanni di Dio" dove i medici le diagnosticarono gravi traumi, giudicati guaribili in circa 30 giorni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Maltrattamenti, minacce e lesioni": chiuse indagini per madre e figlio

AgrigentoNotizie è in caricamento