rotate-mobile
Cronaca

Maltempo, crolla parte di una scalinata del centro storico: nessun ferito

Alberi sradicati, cartelloni pubblicitari volati via, allagamenti e allarme cedimenti si sono registrati un po' in tutta la provincia

E’ crollata una parte della scalinata di vicolo Galifi, nei pressi di piazza Ravanusella, nel cuore di Agrigento. Poco prima delle 20, sentendo il forte tonfo, s’è temuto il peggio. Sono accorsi i vigili del fuoco e gli agenti della polizia municipale ed è stato accertato che nessuno era rimasto ferito. A causa della forte pioggia, nel momento del crollo, per strada, non c’era nessuno. La scalinata - da dove si sono staccati alcuni gradoni - è stata transennata e non sarà più percorribile fino a quando non verrà rimessa in sicurezza.

Alberi pericolanti o, peggio ancora, sradicati e abbattuti al suolo. Ma anche qualche allarme crollo e allagamenti - tanti allagamenti, come quello "tradizionale" del viale Delle Dune - che, a quanto pare, al momento, non hanno determinato danni. L'ondata di maltempo - è allerta "arancione" - fra stanotte e l'alba ha fatto arrivare decine e decine di richieste di intervento, in alcuni casi autentici "Sos", alla sala operativa dei vigili del fuoco del comando provinciale di Agrigento. 

Nuova ondata di maltempo si abbatte sulla provincia: è allerta "arancione"

I pompieri sono accorsi, e sono ancora al lavoro, a Campobello di Licata, Ravanusa e Canicattì dove è un susseguirsi di segnalazioni per alberi pericolanti o abbattuti lungo le strade. A Favara è stato invece segnalato, in vicolo Rana, un balcone che rischia di crollare da un momento all'altro. L'area è stata già transennata dalla polizia municipale e i vigili del fuoco si occuperanno di rimettere tutto in sicurezza. Proprio a Favara, stanotte, la pioggia battente - che ha determinato paurosi allagamenti - ha trascinato via, verso valle, i cumuli di rifiuti accatastati davanti le abitazioni. I sacchetti, o meglio quel che ne resta, ci sono ancora: sono stati sparpagliati e ammassati - dalla forza della natura - in determinati punti e, forse, adesso, la situazione igienico-sanitaria è ancora più allarmante. La raccolta dei rifiuti - dopo 15 giorni di stop - era ripresa, a Favara, lo scorso giovedì.

Crollo di piazza Ravanusella, Italia nostra: "Quale progetto per il quartiere?"

A Licata, la Protezione civile si è occupata degli alberi e dei cartelloni pubblicitari abbattuti dal vento sulle strade, soprattutto a Piano Bugiades. Già dal pomeriggio di ieri, con il coordinamento sul campo del sindaco Pino Galanti, dipendenti comunali e volontari di Procivis e Guardia costiera ausiliaria hanno monitorato ogni angolo del territorio. Il mare ha minacciato le abitazioni del quartiere Fondachello, ma anche la Protezione civile ha fatto buona guardia. Nelle prime ore del mattino, per limitare al minimo i disagi degli allagamenti provocati dalla pioggia, sono state azionate le idrovore di corso Argentina. “Ho coordinato personalmente, per strada, il monitoraggio degli uomini della Protezione civile – ha spiegato il sindaco Pino Galanti – ed andremo avanti fino a quando l’allerta 'arancione' non sarà terminata. I miei ragazzi stanno facendo un gran lavoro ed intendo ringraziarli perché si fanno sempre trovare pronti. Siamo operativi, al fianco della comunità. In queste ore difficili contattateci per ogni necessità”.

Alluvione su Favara: il fiume in piena spazza via le "montagne" di rifiuti

Al lavoro anche il personale del Libero consorzio comunale di Agrigento. Il settore Infrastrutture stradali è intervenuto - per rimuovere grossi rami di alberi - lungo la provinciale 2 bivio Piano Gatta-Montaperto, in località Piano Gatta. Per liberare la carreggiata, all'incrocio fra la provinciale 32 Ribera-Cianciana e la Nc 5, è dovuto intervenire un grosso mezzo meccanico. Sul posto anche una pattuglia dei carabinieri.

Segnalati disagi - ricostruiscono dall'ex Provincia - anche sulla provinciale 1, in località Borsellino, dove il personale del settore Infrastrutture Stradali ha provveduto a rimuovere numerosi rami di alberi che impedivano la normale circolazione. Attivo per tutta la giornata di oggi il numero telefonico per le emergenze: 333-6141869 della Protezione civile del Libero consorzio al quale i cittadini potranno segnalare tutte le situazioni di difficoltà dovuta all'azione del maltempo. Rinnovato l'invito alla prudenza anche perché l'allerta meteo sarà in vigore fino alle 24 di oggi. 

(Aggiornato alle ore 20)

maltempo Sp 32-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, crolla parte di una scalinata del centro storico: nessun ferito

AgrigentoNotizie è in caricamento