Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Giornalista morta per malaria, conclusa l'autopsia: l'inchiesta entra nel vivo

La salma di Loredana Guida, in serata, è stata restituita ai familiari: i funerali della sfortunata 44enne si terranno mercoledì alle 15,30

Loredana Guida

L'esame autoptico sulla salma della giornalista-insegnante Loredana Guida è stato effettuato. I consulenti incaricati dalla Procura - il medico legale Sergio Cinque e il primario emerito di Medicina interna Giuseppe Abbita - hanno chiesto ed ottenuto, "vista la complessità dei quesiti", quale termine per il deposito della relazione scritta, 90 giorni di tempo. D'ora in avanti dunque l'inchiesta entrerà nel vivo anche dal punto di vista tecnico-scientifico. 

Giornalista morta per malaria, la Procura: "Gli esami clinici e le cure sono stati corretti?"

La salma di Loredana Guida, uccisa da malaria non diagnosticata in tempo, in serata è stata restituita ai familiari che stanno organizzando, nella chiesa San Nicola di Fontanelle, i funerali. L'ultimo saluto a Loredana verrà dato mercoledì alle 15,30. 

L'inchiesta ha un interrogativo cardine: "C'è stato ritardo nella diagnosi?"

I familiari di Loredana, rappresentati dall'avvocato Daniela Posante, hanno formalizzato - poche ore dopo la tragedia verificatasi alle 3,35 di martedì 28 gennaio - un esposto-denuncia. La Procura, con il sostituto Elenia Manno, ha aperto un fascicolo per omicidio colposo. Sette i medici i medici e gli infermieri che sono stati raggiunti da altrettante informazioni di garanzia. "Informazioni di garanzia volte ad espletare l'autopsia e la successiva consulenza tecnica" - hanno tenuto a chiarire dalla stessa Procura con in testa il procuratore capo Luigi Patronaggio e l'aggiunto Salvatore Vella - . 

Temeva d'aver contratto la malaria, l'inchiesta dovrà chiarire anche i "buchi narrativi"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornalista morta per malaria, conclusa l'autopsia: l'inchiesta entra nel vivo

AgrigentoNotizie è in caricamento