Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Centro città

Niente soldi al figlio e scoppia il caos: 50enne rinchiusa nello sgabuzzino chiama la polizia

La mamma s'è rifiutata di dare denaro al ventenne per il timore che comprasse stupefacenti

Chiede i soldi, e con insistenza, alla mamma. Denaro che, a quanto pare, sarebbe dovuto servire per comprare degli stupefacenti. La donna, consapevole delle difficoltà che il figlio sta attraversando, categoricamente si rifiuta e scoppia – all’interno dell’abitazione del centro storico di Agrigento – il parapiglia. Recriminazioni, accuse, forse anche minacce che innescano la paura, vera ed autentica, nella donna che, cercando di evitare il contatto fisico, si rinchiude nello sgabuzzino di casa e chiama, disperata, il numero unico d’emergenza: il 112. Sul posto, compresa la delicatezza della situazione, in una manciata di minuti, sopraggiungono le pattuglie della sezione Volanti della Questura. Gli agenti, grazie soltanto alla loro presenza, riportano, in men che non si dica, la calma.

I poliziotti si sono subito fatti raccontare, e con precisione, cosa fosse effettivamente accaduto e poi hanno redarguito il ventenne. Fra madre e figlio non c’è stato alcun contatto fisico: il ragazzo, nonostante le pressanti richieste di denaro, non ha mosso un solo dito contro il genitore. La cinquantenne, temendo che la situazione si facesse ancora più complicata e forse anche rischiosa, s’è rinchiusa, in via precauzionale di fatto, nello sgabuzzino. Alla donna, i poliziotti della sezione Volanti hanno naturalmente chiesto se intendesse o meno formalizzare denuncia a carico del figlio. Ma la donna non se l’è sentita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente soldi al figlio e scoppia il caos: 50enne rinchiusa nello sgabuzzino chiama la polizia

AgrigentoNotizie è in caricamento