"C'è il Coronavirus, il bambino non scende": scoppia l'ennesima lite fra ex coniugi

Visto il ripetersi di analoghi “scontri”, i poliziotti hanno deciso di coinvolgere gli assistenti sociali di palazzo dei Giganti

(foto ARCHIVIO)

Ancora un “no”. Alla richiesta di poter incontrare e stare assieme al figlioletto, s’è sentito ripetere – ancora un’altra volta – “no”. L’agrigentino, inevitabilmente, è andato in escandescenze e, nuovamente, nella zona dello stadio Esseneto, s’è registrato il caos con urla, accuse e minacce. Tanto che, quasi come un copione già scritto, è dovuta intervenire la polizia. Gli agenti della sezione Volanti della Questura, da quando è scoppiata la pandemia da Coronavirus, sono intervenuti tre o quattro volte sempre per liti fra gli stessi ex coniugi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna-mamma, temendo possibilità di contagi, si rifiuta di far vedere il figlio al papà che è autorizzato dal tribunale ad incontrare in giorni ben determinati il proprio piccino. Ieri, i poliziotti della sezione Volanti, per l’ennesima volta appunto, hanno riportato la pace fra i due ex coniugi. E ancora una volta il papà ha dovuto rinunciare a vedere il figlio. Questa volta però, visto il ripetersi di analoghi “scontri”, i poliziotti hanno deciso di coinvolgere gli assistenti sociali di palazzo dei Giganti. L’obiettivo è uno soltanto: provare a mediare, andando incontro alle esigenze di tutti: bambino soprattutto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento