rotate-mobile
Cronaca Centro città

Lite in un bar, accoltellato trentenne: denunciati padre e figlio

Il ferito è stato subito portato all'ospedale "San Giovanni di Dio" dove i medici, dopo i controlli, hanno diagnosticato 30 giorni di prognosi

Padre e figlio litigano con il titolare di un bar, un trentenne. Forse il barista si sarebbe rifiutato di servire loro ancora alcolici o forse non avrebbe voluto fargli credito. La lite sembra però finire quasi subito. Sembra. Perché l'indomani mattina, il barista è stato "affrontato" dai due. E l'alterco, questa volta, si è concluso con una coltellata al braccio del trentenne. 

E' accaduto tutto nel centro storico, nei pressi della via Duomo dove si sono portati, dopo aver raccolto l'Sos, i poliziotti della sezione "Volanti".

Il ferito è stato subito portato all'ospedale "San Giovanni di Dio" dove i medici, dopo i controlli del caso, hanno diagnosticato 30 giorni di prognosi.

I due, padre e figlio, sono stati denunciati, alla Procura della Repubblica, per l'ipotesi di reato di lesioni personali aggravate. Gli agenti hanno anche cercato, durante una perquisizione, il coltello utilizzato per ferire al braccio il barista. Ma l'arma bianca non è stata trovata. 

Non è chiaro - non ancora, al momento, - chi, fra padre e figlio, abbia scagliato la coltellata al braccio del giovane agrigentino. Le indagini, su questo fronte, sono ancora in corso. E vengono sviluppate dai poliziotti della Squadra Volanti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite in un bar, accoltellato trentenne: denunciati padre e figlio

AgrigentoNotizie è in caricamento