rotate-mobile
Cronaca Villaggio Mosè

Reflui fognari scaricati in una fossa, "stangata" al Villaggio Mosè

I proprietari dell'immobile hanno provato a difendersi, ma il Libero consorzio comunale ha imposto il pagamento di una sanzione amministrativa da 6000 euro

Reflui fognari scaricati in una fossa. Fossa che, al momento del sopralluogo, si presentava piena e sprovvista di autorizzazione allo scarico. E' stato scoperto ad Agrigento, in una zona neanche tanto periferica del Villaggio Mosè. I proprietari dell'immobile hanno provato a difendersi, ma dal Libero consorzio comunale è arrivata la "stangata": 6 mila euro di sanzione amministrativa. La contestazione è stata fatta per scarico di acque reflue senza alcuna autorizzazione. 

Il sopralluogo è stato effettuato, in maniera congiunta, dai tecnici dell'Utc del Comune di Agrigento e dagli agenti della polizia provinciale. La scoperta ha confermato, di fatto, ogni sospetto: i reflui fognari risultavano essere scaricati in una fossa che, al momento del sopralluogo appunto, si presentava piena oltre che sprovvista di autorizzazione allo scarico. 

I proprietari hanno provato, poi, facendo arrivare uno scritto al Libero consorzio, a difendersi sostenendo che "l'immobile non è occupato stabilmente, ma utilizzato solo per la coltivazione di un piccolo orto ad uso personale, tale da non provocare dispersione di liquami". Inoltre, gli agrigentini sostenevano che "la notifica dell'illecito amministrativo era avvenuta oltre i termini previsti dalla normativa vigente". 

L'iter del Libero consorzio è però andato avanti e, negli ultimi giorni, è stata ordinata l'applicazione della sanzione amministrativa - da 6 mila euro appunto - alla coppia di proprietari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reflui fognari scaricati in una fossa, "stangata" al Villaggio Mosè

AgrigentoNotizie è in caricamento