menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

"Montagne" di rifiuti speciali abbandonati: scatta il maxi sequestro

I carabinieri del centro Anticrimine natura del comando provinciale hanno apposto i sigilli, su ordine della Procura della Repubblica

C’erano anche rifiuti speciali che avrebbero inquinato tutto l’appezzamento di terreno e l’ambiente circostante. I carabinieri del centro Anticrimine natura del comando provinciale di Agrigento hanno sequestrato, su ordine della Procura della Repubblica di Agrigento, un'area appartenente al Consorzio sviluppo industriale. Un’area – in contrada Borsellino, fra Agrigento e Joppolo Giancaxio, adibita a discarica abusiva di vari materiali. Questo è solo l’ultimissimo di una lunga serie di sequestri che, nelle ultime ore, hanno portato – o meglio dire ricondotto - gli stessi militari dell’Arma in contrada Fondacazzo.

Chi pensava che la “guerra” – dichiarata dai carabinieri del comando provinciale contro l’abbandono dei rifiuti – fosse finita, si sbagliava di grosso. In silenzio: senza annunci o proclami, i militari dell’Arma continuano a passare letteralmente al setaccio l’intera Agrigento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento