rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca

"Montagne" di rifiuti speciali abbandonati: scatta il maxi sequestro

I carabinieri del centro Anticrimine natura del comando provinciale hanno apposto i sigilli, su ordine della Procura della Repubblica

C’erano anche rifiuti speciali che avrebbero inquinato tutto l’appezzamento di terreno e l’ambiente circostante. I carabinieri del centro Anticrimine natura del comando provinciale di Agrigento hanno sequestrato, su ordine della Procura della Repubblica di Agrigento, un'area appartenente al Consorzio sviluppo industriale. Un’area – in contrada Borsellino, fra Agrigento e Joppolo Giancaxio, adibita a discarica abusiva di vari materiali. Questo è solo l’ultimissimo di una lunga serie di sequestri che, nelle ultime ore, hanno portato – o meglio dire ricondotto - gli stessi militari dell’Arma in contrada Fondacazzo.

Chi pensava che la “guerra” – dichiarata dai carabinieri del comando provinciale contro l’abbandono dei rifiuti – fosse finita, si sbagliava di grosso. In silenzio: senza annunci o proclami, i militari dell’Arma continuano a passare letteralmente al setaccio l’intera Agrigento.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Montagne" di rifiuti speciali abbandonati: scatta il maxi sequestro

AgrigentoNotizie è in caricamento