Cronaca

"Investita dall'anta di una porta dell''ospedale", l'Asp paga risarcimento

Il tribunale ha disposto la liquidazione di 28.244 euro, oltre ad interessi. La donna aveva chiesto, invece, 86.645 euro

Poco più di 30 mila euro, di cui 28.671 euro di risarcimento danni. E’ la somma per la quale, nelle ultime ore, l’Asp di Agrigento ha disposto la liquidazione in favore di una agrigentina che – a fine marzo del 2014 – rimase ferita a causa di una delle porte dell’ospedale “San Giovanni di Dio”.

La donna dopo essere stata all’ufficio prenotazione visite e pagamento del ticket del presidio ospedaliero, uscendo verso il piazzale esterno è stata “investita violentemente dall’anta destra della porta che si chiudeva improvvisamente per difettoso funzionamento”. L’agrigentina è finita violentemente per terra, sbattendo il bacino e l’anca sinistra. Il 21 aprile del 2017, la donna ha citato – davanti al tribunale di Agrigento – l’azienda sanitaria provinciale. Chiedeva un risarcimento dei danni patiti quantificati in 86.645 euro o la maggiore o minore somma da quantificarsi in sede di giudizio. Lo scorso 21 aprile, munita della formula esecutiva, il tribunale di Agrigento ha accertato e dichiarato la responsabilità dell’Asp per i danni cagionati alla donna e ha parzialmente accolto la domanda di risarcimento, condannando l’azienda sanitaria provinciale al pagamento di 28.244 euro, oltre ad interessi legali decorrenti dal momento della decisione, nonché alla refusione delle spese di lite liquidate in 4 mila euro. Adesso, è arrivato appunto il momento della liquidazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Investita dall'anta di una porta dell''ospedale", l'Asp paga risarcimento

AgrigentoNotizie è in caricamento