menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto Google Maps)

(foto Google Maps)

Investe una 66enne e scappa, è "caccia" al "pirata" della strada

La donna è stata ricoverata, per fratture multiple, al "San Giovanni di Dio". La polizia ha sentito più testimoni ed ha acquisito le immagini di un sistema di videosorveglianza

Investe una sessantaseienne e anziché fermarsi per prestare i necessari, indispensabili, soccorsi, accelera e abbandona repentinamente via Ugo La Malfa. La donna, di Agrigento, è finita al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio” dove è stata ricoverata – per fratture multiple – al reparto di Ortopedia. Del “pirata della strada” e di quella Renault verde che ha messo sotto l’anziana, nessuna traccia. Le ricerche e le indagini dei poliziotti della sezione Volanti della Questura però non si fermano: sono stati sentiti più testimoni che hanno, appunto, assistito all’incidente stradale ed è stata verificata la presenza – ed effettivamente, almeno stavolta, ci sono – di impianti di videosorveglianza pubblica. Non è detto, insomma, che il “pirata della strada” riesca a farla franca. Anzi.

L’incidente stradale si è verificato nei giorni scorsi, in piena mattinata, in via Ugo La Malfa. La sessantaseienne era per strada quando, all’improvviso, è stata travolta dalla Renault di colore verde. La donna è rimasta per terra ferita e, contrariamente da quanto chiunque si sarebbe aspettato, l’automobilista ha accelerato ed è letteralmente sparito dalla zona. Chi ha assistito all’investimento ha cercato subito, seppur sotto choc, di prestare i primi soccorsi, chiamando anche una ambulanza del 118. La ferita è stata così trasferita all’ospedale di contrada Consolida dove i medici, dopo tutti gli accertamenti del caso, ne hanno disposto il ricovero. L’anziana non è in pericolo di vita, ma è rimasta gravemente ferita: il referto parla infatti di fratture multiple. I poliziotti della sezione Volanti si sono messi subito al lavoro e, nonostante il passare dei giorni dal sinistro stradale, continuano a farlo. Determinanti – per il rintraccio dell’autovettura che s’è allontanata e per l’identificazione del conducente - potrebbero essere dei filmati già acquisiti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento