rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Cronaca

Due tragedie in meno di 24 ore, Firetto: "E' nostro compito richiamare tutti alla prudenza"

Il sindaco del Comune capoluogo: "La vita è un dono prezioso che va custodito, preservato, curato. Dolore immenso per la nostra città"

"Due ventenni, due giovani vite spezzate in poche ore. Ogni aspirazione, ogni desiderio, ogni sogno si è infranto sulla strada in un attimo. La loro fioritura, la gioventù, il vigore, la speranza, i sentimenti: tutto si è spezzato ormai. La vita è un dono prezioso che va custodito, preservato, curato. I due incidenti di Angelo e di Alfonso sono avvenuti in modo autonomo e mentre facevano ritorno a casa. È  compito degli educatori, della scuola, è nostro dovere di amministratori invitare alla prudenza per impedire che possano ripetersi fatti come questi". Lo ha detto il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, dopo i due incidenti stradali che, in circa 24 ore, hanno ucciso - in maniera molto simile - il racalmutese Angelo Macaluso e l'agrigentino Alfonso Taglialavoro.  

Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

Agrigento come Racalmuto. Due Comuni che, in queste ore, stanno vivendo lo stesso sentimento di incredulità e tristezza, di dolore e disperazione.

"Dolore immenso per la nostra città - ha aggiunto il sindaco del Comune capoluogo di provincia - per l'immane tragedia che s'è abbattuta sulla famiglia Taglialavoro. Dolore anche per la vita spezzata del giovane Angelo Macaluso di Racalmuto". 

Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due tragedie in meno di 24 ore, Firetto: "E' nostro compito richiamare tutti alla prudenza"

AgrigentoNotizie è in caricamento