Notte di fuoco a San Leone: devastate due auto, è mistero sulle cause

Una delle utilitarie è risultata essere intestata ad un’impresa, mentre l'altra è di proprietà di un agente di commercio

(foto ARCHIVIO)

Notte di fuoco, in via Alghe Rosse, a San Leone. Due le autovetture – una Fiat Punto e una Peugeot 208 – che sono state distrutte da un incendio sulle cui cause hanno avviato le indagini i carabinieri di Agrigento. Era l’una e dieci, della notte fra sabato e domenica, quando alla sala operativa dei vigili del fuoco arrivava “l’Sos”.

I pompieri accorrevano e, idranti alla mano, restavano al lavoro – cercando di salvare il salvabile – fino a pochi minuti dalle ore 2. In via Alghe Rosse anche i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Agrigento. Quando l’incendio è stato domato, i militari dell’Arma hanno identificato i proprietari delle utilitarie: la Fiat Punto è risultata essere intestata ad un’impresa della città dei Templi; mentre la Peugeot 208 è di proprietà di un agente di commercio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Assieme ai vigili del fuoco, i carabinieri hanno effettuato un sopralluogo tecnico: di fatto, pompieri e militari dell’Arma hanno cercato di ritrovare eventuali tracce di liquido infiammabile o inneschi vari. Indizi, per poter parlare subito di un incendio dalla matrice dolosa, che però non sono stati affatto rinvenuti. Ieri mattina, gli investigatori parlavano di “cause ancora in corso d’accertamento”. Spetterà, naturalmente, all’attività investigativa fare chiarezza stabilendo cosa effettivamente abbia innescato la scintilla iniziale e da quale delle due utilitarie, concretamente, l’incendio si è sviluppato. Servirà, però, del tempo per far progredire l’attività investigativa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento