Sgombero degli hotspot, Musumeci: "Inadeguati, impossibile mantenere le distanze"

Il presidente della Regione: "Credo che la mia ordinanza serva a tutelare non soltanto la salute di chi vive in Sicilia, ma anche la dignità dei migranti, ammassati in assoluta promiscuità, mentre poi io devo chiedere di mantenere il distanziamento, di indossare la mascherina, di essere cauti"

L'hotspot di Lampedusa

"Non è competenza della Regione individuare i luoghi per il trasferimento dei migranti. Non è competenza della Regione il fenomeno migratorio, riguarda Roma. Io devo solo dichiarare dal punto di vista igienico sanitario compatibile la presenza di centinaia di migranti nelle strutture dello Stato giacenti in Sicilia. La mia risposta, e quella dei medici che hanno eseguito il sopralluogo, è che no, non è compatibile. Quindi debbo chiudere le strutture che costituiscono pregiudizio per la salute dei migranti e, con le ricadute sul territorio, per la salute dei siciliani". Lo ha detto, a Rainews22, il presidente della Regione Nello Musumeci.

Musumeci ha firmato: "Tutti i migranti devono essere trasferiti"

Lo scontro con il Viminale si fa sempre più duro. "Il Viminale avrà tempo e modo per far valere le proprie ragioni nelle sedi opportune. E' chiaro che lo stesso faremo noi - ha aggiunto Musumeci - . Ho grande rispetto per le competenze del Viminale e per i rapporti istituzionali in generale, ma la competenza sanitaria in tempo di epidemia è del presidente della Regione. Io mi sono mosso solo in funzione di questa mia competenza, vedremo cosa deciderà la magistratura qualora la mia ordinanza dovesse essere impugnata".

"Gli hotspot secondo le autorità sanitarie sono inadeguati sul piano igienico-sanitario ed è impossibile il mantenimento delle distanze" - ha aggiunto il governatore - . A Lampedusa, ad esempio, nei giorni scorsi, si è arrivati anche oltre 1.400 migranti a fronte di una capienza massima prevista per 192 persone. "Lo Stato - ha aggiunto Musumeci - avrebbe dovuto in tempo utile predisporre interventi per rendere idonei questi locali: si sapeva già da febbraio che le coste siciliane sarebbero state raggiunte da migliaia e migliaia di migranti. Qualcuno deve mettere ordine in questa materia. Non intendo più essere complice e corresponsabile di un trattamento riservato ai migranti che è assolutamente amorale, e al tempo stesso mettere a rischio la salute della gente che vive nella mia terra".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lampedusa, Martello: "Nel centro di accoglienza inaccettabile sovraffollamento"

"La mia ordinanza serve a tutelare la salute dei siciliani, dei turisti e dei migranti. Io non ho rivendicato competenze che appartengono allo Stato. Ricordo che sono soggetto attuatore con delega dello Stato di competenze che attengono la materia sanitaria e solo di quello mi sto occupando - ha spiegato Musumeci - . Credo che la mia ordinanza serva a tutelare non soltanto la salute di chi vive in Sicilia - ha evidenziato - ma anche la dignità dei migranti, ammassati in assoluta promiscuità, mentre poi io ai siciliani devo chiedere di mantenere il distanziamento, di indossare la mascherina, di essere cauti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Villaseta: giovane si toglie la vita, avviate le indagini

  • Coronavirus: muore commerciante di Canicattì, seconda vittima dopo l'anziana di Sambuca

  • Coronavirus, è di nuovo raffica di positivi a Ravanusa, Palma, Canicattì, Licata, Sciacca, Cianciana e Porto Empedocle

  • Non si fermano i contagi a Sambuca, altri nove positivi: tra questi anche un impiegato

  • Coronavirus: 5 alunni positivi a Porto Empedocle e 3 a Lampedusa: salgono a 15 i contagi

  • Coronavirus, la Regione ha deciso: Sambuca di Sicilia è "zona rossa": l'Asp comunica 3 nuovi positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento