rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Tutti col cellulare in mano e anche a 213 Km/h sulla statale 640, batoste agli indisciplinati

La polizia Stradale ha pizzicato 21 automobilisti con il telefonino in mano e 7 con il "piede" pesante. I controlli sono serviti ad arginare quelle che sono le principali cause di incidenti stradali

Il divieto è chiaro e non è affatto nuovo: no telefono cellulare quando si guida. No chiamate, no messaggi e meno che mai selfie o social. Eppure sono sempre tanti gli automobilisti agrigentini che - ad ogni controllo della polizia Stradale - si attestano essere indisciplinati. Quasi come se dello smartphone non si riuscisse a fare a meno neanche quando si è al volante e si rischia non soltanto la multa, ma di fatto la vita. In tre giorni di controlli, le 13 pattuglie della Stradale - che è coordinata dal vice questore Andrea Morreale - hanno contestato ben 21 sanzioni amministrative ai 49 veicoli fermati e hanno decurtato ben 105 punti patente. 

Viaggia con dispositivo cronotachigrafo alterato, beccato dalla polizia: maxi multa per autista

L'utilizzo del cellulare è una delle principali cause di distrazione alla guida e dunque di incidenti stradali ed è per questo che gli agenti - di Agrigento e dei distaccamenti di Canicattì e Sciacca - hanno focalizzato la loro attenzione. Ma non è la sola quale causa di incidenti stradali. C'è infatti ance l'elevata velocità. Con l'utilizzo del telelaser Trucam - apparecchiatura di ultima generazione, dotata di una videocamera che è capace di generare brevi video -, i poliziotti della Stradale lungo la strada statale 640 hanno fatto sette sanzioni ad altrettanti automobilisti con il piede pesante. Sono state rilevate velocità anche di 201 e 213 chilometri orari. A procedere a 201 km/h era una Golf, mentre a 213: una Audi A3. Decurtati, in questo caso, 50 punti dalle patenti.     

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutti col cellulare in mano e anche a 213 Km/h sulla statale 640, batoste agli indisciplinati

AgrigentoNotizie è in caricamento