Giocattoli non a norma e botti illegale: al via controlli e attività di intelligence

In occasione dell'avvio dello shopping pre natalizio, le forze dell'ordine hanno iniziato a setacciare le attività commerciali e i banchi di vendita

Un precedente sequestro

Il lavoro di intelligence è già partito. Polizia, carabinieri, guardia di finanza e vigili urbani - in occasione dell'avvio dello shopping pre natalizio - hanno iniziato a setacciare le attività commerciali di Agrigento e provincia per trovare, laddove ve ne siano, tutti quei giocattoli - per la maggior parte "Made in China" - che, per componenti e colorazione, potrebbero rivelarsi pericolosi per la salute dei bambini. Occhi puntati dunque sui giocattoli che - crisi economica a prescindere - finiranno sotto gli alberi di Natale. Quasi in contemporanea, anche se ancora manca qualche settimana per l'avvio delle "folli" compravendite, le forze dell'ordine cercheranno di tracciare le possibili "strade" e i "canali" sui cui si "muovono" i botti non autorizzati. Botti che potrebbero trasformarsi, e non soltanto a Capodanno ma durante tutto l'arco delle festività, in autentiche trappole.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Polizia, carabinieri, agenti della polizia municipale ed uomini della guardia di finanza soprattutto sono al lavoro, senza destare troppo scalpore, per controllare i giochi e i petardi già sistemati sugli scaffali o sui banchi. In questa fase però, ai controlli si aggiunge un lavoro di intelligence per cercare di bloccare, prima ancora del loro arrivo, il materiale pericoloso, siano essi giochi che petardi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento