Cronaca Centro città / Via Luigi Pirandello

"Aggredì i poliziotti dopo furti e danneggiamenti", resta in carcere l'immigrato

Il giudice ha convalidato l'arresto dei poliziotti della sezione Volanti ed ha disposto la misura cautelare in carcere perché si tratta di "una persona pericolosa"

Resta in carcere, al “Pasquale Di Lorenzo” di contrada Petrusa, il giovane gambiano che è stato arrestato, nel tardo pomeriggio di venerdì, in via Boccerie, dai poliziotti della sezione Volanti della Questura. L’immigrato è stato ritenuto responsabile di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni (reati per i quali è stato arrestato in flagranza di reato), ma anche del doppio danneggiamento e furto ai danni di un ristorante e di un pub della via Pirandello (reati per i quali è stato denunciato alla Procura).

"Aggredisce 2 poliziotti dopo il furto a ristorante e pub", arrestato 25enne

L’arresto, effettuato dai poliziotti della sezione Volanti che sono coordinati dal commissario capo Francesco Sammartino, nella tarda mattinata di ieri, è stato convalidato e il giudice ha disposto – perché è stata rilevata la sua pericolosità - che il gambiano rimanesse in cella. L’uomo, nella notte fra giovedì e venerdì, sarebbe stato protagonista di una rissa sviluppatasi davanti l’ingresso, quello di via Pirandello, della chiesa dell’Immacolata. Ventiquattro ore dopo sarebbe stato autore del doppio furto realizzato dopo aver mandato in frantumi le vetrate del ristorante e del pub e poi, poche ore dopo, in via Boccerie, cercando di sottrarsi al controllo dei poliziotti delle Volanti ha aggredito due agenti che sono finiti all’ospedale. E’ proprio nella prima serata di venerdì che è stato, però, arrestato. 

Vetrine di ristorante e pub in frantumi per tentati furti e migrante in fuga: caos in via Pirandello

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Aggredì i poliziotti dopo furti e danneggiamenti", resta in carcere l'immigrato

AgrigentoNotizie è in caricamento