Addebiti su conto corrente e carta prepagata: frodate due donne

Una cinquantaduenne ha subito un danno importante: sono misteriosamente scomparsi, senza che avesse fatto acquisti online, ben 780 euro

I criminali del web non mollano. Troppo “goloso”, e forse anche troppo facile, il mercato sul quale operano, muovendosi spesso senza neanche lasciare tracce. Due nuove frodi informatiche sono state denunciate, nelle ultime ore, alla polizia. Vittime due donne agrigentine che hanno subito prelievi dalla carta di credito, in un caso, e dal conto corrente dall’altro. I poliziotti dell’ufficio Denunce della Questura (l’ufficio si trova alla caserma “Anghelone”) hanno raccolto la doppia segnalazione e adesso trasmetteranno gli incartamenti alla polizia Postale di Palermo che dovrà sviluppare le indagini per provare ad identificare gli autori delle due nuove frodi informatiche.

Una quarantottenne agrigentina ha raccontato, ai poliziotti della sezione Volanti, d’aver subito – e se ne è accorta soltanto quando ha effettuato la lista movimenti – due prelievi non legittimati dalla sua carta di credito: uno di 12 euro e l’altro di 55 euro. La donna non aveva fatto alcuna spesa e sconosceva i link dei siti che hanno fatto l’addebito delle somme. Una cinquantaduenne, sempre di Agrigento, ha subito invece un danno ben più grave: dal suo conto corrente sono scomparsi ben 780 euro. E anche in questo caso senza alcuna spiegazione o giustificazione. Appare scontato, e adesso si cercherà di andare a ritroso, che la donna possa aver fatto, nei giorni o nelle settimane precedenti, dello shopping virtuale con addebito sul proprio conto corrente. Di fatto, è come se fosse rimasta aperta una “porta” o una “finestra” socchiusa. Ed è utilizzando quella “strada” – quindi la precedente spesa effettuata dalla donna –, che i malviventi sono riusciti ad appropriarsi, illecitamente, di una somma importante. Ben 780 euro appunto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dalla Questura, ormai in maniera sistematica, continuano ad appellarsi alla prudenza, evitando magari addebiti direttamente sul conto corrente e scegliendo invece l’utilizzo di una carta prepagata sulla quale vengono tenute cifre limitate. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento