Si sbriciola il costone fra il Caos e Maddalusa: a rischio una villetta

L'area demaniale era stata già interdetta, con ordinanza del 1989, dalla Capitaneria di porto

Una porzione del costone fra il Caos e Maddalusa, ad Agrigento, s'è sbriciolata. Ad accorgersene, stamani, all'alba, durante la consueta attività di pattugliamento della costa, sono stati i militari della Capitaneria di porto.  

"Il movimento di una imponente massa di terra ha interessato l’area demaniale, già interdetta con ordinanza del 1989, emessa dalla Capitaneria di porto di Porto Empedocle - ha reso noto la Guardia costiera - . Il movimento franoso con evidente dissesto idrogeologico deriva dalla situazione di precarietà statica del costone. Tale situazione risulta ulteriormente aggravata da quest’ultimo evento franoso in quanto in cima alla falesia risulta presente un fabbricato ad uso abitativo il cui muro di confine, fronte mare, è adesso sprovvisto del suolo naturale che vi faceva da basamento, ciò determinando - prosegue la Capitaneria di porto - un evidente e concreto pericolo per l'opera, oltreché per l’intera unità abitativa che potrebbe franare nell’arenile sottostante".

frana costone caos- maddalusa2-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Capitaneria ha interessato l’ufficio di Protezione civile del Comune di Agrigento che è intervenuto sul posto e, con l’ausilio della motovedetta, ha verificato - via mare - l’entità del movimento franoso che ha interessato il costone, predisponendo le idonee misure di sicurezza a tutela della pubblica incolumità. "La Capitaneria di porto ha già avviato una specifica attività di monitoraggio dei tratti di costa pericolosi in modo da rendere disponibile, anche alle competenti amministrazioni, un quadro aggiornato delle situazioni di pericolo - ha reso noto il comandante della Guardia costiera: il capitano di fregata Gennaro Fusco - allo scopo di predisporre le idonee misure di sicurezza a tutela della pubblica incolumità".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oltre 750 migranti sbarcati in 48 ore a Lampedusa, Musumeci: "Serve lo stato di emergenza"

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Scazzottata all'ex eliporto: due giovani finiscono in ospedale, denunciati

  • Gli cade il telefonino, torna indietro e non lo ritrova più: avviate indagini

  • Ritrovata al Villaggio Mosè la 15enne scomparsa da Palermo a metà giugno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento