Scavi e ripristini stradali fatti male, Comune diffida la Open Fiber

Alla società di telecomunicazione è stato chiesto di ripristinare tutto entro un giorno. L'avvertimento è chiaro: "Eventuali richieste di risarcimento danni verranno inviate per competenza alla vostra società". 

(foto ARCHIVIO)

Prima la sanzione notificata all'amministratore delegato della Vodafone. Oggi, la diffida - con richiesta di intervento urgente per ripristinare gli scavi nel quartiere di Fontanelle - alla società Open Fiber (società di telecomunicazioni ndr.). Il Comune di Agrigento ci prova, anche in questo modo, a tamponare le emergenze viabilità che vengono determinate anche da scavi ripristinati in malo modo. 

Scavi senza fine per la fibra a Fontanelle, la società si scusa: "Sanzionata ditta"

"Dal sopralluogo si è constatato l'esecuzione dei lavori inerenti manutenzione e allacciamenti di sottoservizi da voi gestiti con realizzazione di scavo e ripristino della sede stradale e che gli stessi risultano essere in condizioni precarie" - ha scritto il dirigente, facente funzioni, del settore Infrastrutture e Patrimonio: Giovanni Mantione - . Il Municipio ha dunque diffdato la Open Fiber "a ripristinare urgentemente, comunque entro e non oltre 1 giorno". Alla società, inoltre l'ente ha chiesto di "volersi attenere scrupolosamente ad effettuare i lavori in perfetta regola d'arte e in conformità alle norme tecniche dettate dal regolamento approvato dal consiglio comunale nell'ottobre del 2011".  L'avvertimento è chiaro: "Eventuali richieste di risarcimento danni verranno inviate per competenza alla vostra società". 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Agrigento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • "Hanno incassato 80 mila euro su un prestito di 25, ma ancora volevano soldi": fermati due fratelli

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

  • Alberi e detriti per strada, il sindaco: "Non uscite da casa se non necessario"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento