Quei sacchi neri non rimossi ... mentre l'erba torna a crescere: è protesta

I residenti chiedono "il minimo della dignità" per il quartiere. L'assessore Nello Hamel: "Su via Provenzano farò un sopralluogo e attiveremo un nuovo ciclo di scerbamento"

I sacchi neri mai rimossi mentre l'erba torna a crescere

Il decespugliamento di strade e marciapiedi era stato fatto. Quasi un mese e mezzo fa. Da allora, quei sacchi neri che contengono le erbacce e i rifiuti sono rimasti abbandonati proprio lungo le stesse strade ripulite. L’erba è, nel frattempo, ricresciuta. I sacchi neri, in molti casi aperti, sono ancora al loro posto: a fare bella mostra di se. Su tutte le furie, ormai anche da un po’, i residenti di Fontanelle: quelli di via Provenzano per la precisione. “Non è possibile attendere un mese, un mese e mezzo, per vedere rimuovere dei sacchi neri – hanno spiegato ieri - . Nel frattempo, le erbacce sono ricresciute e, di fatto, adesso ci sono sia i sacchi neri, in alcuni casi aperti, sia le nuove erbacce che contornano strade e marciapiedi. Impossibile riuscire ad avere un minimo di decoro in questa frazione – hanno concluso i residenti - . Nessuno chiede miracoli, semplicemente quello che rappresenta il minimo della dignità”.

“La raccolta dei sacchi segue canali diversi ed ha tempi a volte lunghi – ha replicato, e spiegato, ieri l’assessore comunale all’Ecologia: Nello Hamel - . Su via Provenzano farò un sopralluogo per vedere come anticipare la raccolta di questi sacchi neri. La ricrescita dell’erba è un fenomeno naturale e inarrestabile, non possono essere utilizzati diserbanti e pertanto – chiarisce l’amministratore - attiveremo un nuovo ciclo di scerbamento. Ciclo che verrà attivato non appena saranno sottoscritte le convenzioni e,  inoltre, partiranno di nuovo i cantieri di servizio già finanziati. La città è molto vasta e il personale è ridotto – ha sottolineato l’assessore comunale Nello Hamel - . Tuttavia siamo riusciti a raggiungere tutte le parti del territorio, Fontanelle, in particolare,  è stata interamente scerbata. Ora, - ha concluso - vedremo di ricominciare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

  • Transenna della Ztl sull'auto comprata 2 giorni prima: 40enne su tutte le furie

  • Non si ferma all'Alt e fugge lungo la 115, bloccato 17enne: multe per 10 mila euro

  • "Disastro ambientale in via miniera Ciavolotta", imprenditori di mezza provincia l'avevano trasformata in discarica: 44 indagati

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento