Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Festa della Repubblica, il prefetto assegna le onorificenze di "cavaliere": ecco a chi

Medaglia d’onore alla memoria di cittadini deportati nei campi di concentramento nazisti per Calogero Barbara

Il prefetto di Agrigento, Maria Rita Cocciufa, ha consegnato - nell’ambito delle celebrazioni del 75esimo anniversario della fondazione della Repubblica - le onorificenze al merito della Repubblica Italiana a quei cittadini che si sono distinti nello svolgimento di servizi nelle carriere civili e militari e in attività sociali. Ad essere insigniti del titolo di "cavaliere" sono stati: il vide questore aggiunto della polizia Giuseppe Andrea Morreale; l'ispettore superiore della polizia, in pensione, Salvatore Iacch; il capitano di fregata della Capitaneria di porto Daniele Governale; il sottoufficiale della Marina, il luogotenente Roberto Mangione e il responsabile della Protezione civile del Libero consorzio comunale Franco Marzio Tuttolomondo. 

Medaglia d’onore alla memoria di cittadini deportati nei campi di concentramento nazisti per Calogero Barbara. A ritirarla è stato il nipote, omonimo. Barbara, originario di Naro venne deportato a Dachau e Mauthausen dal 6 aprile 1944 al 25 giugno 1945.  

Alla cerimonia di consegna che si è svolta in forma molto ristretta, hanno partecipato il questore, il comandante provinciale dell’Arma dei carabinieri, il comandante provinciale della guardia di finanza, il comandante della Capitaneria di porto di Porto Empedocle, i sindaci dei Comuni di Agrigento, Aragona, Sciacca e Naro (Comuni di residenza degli insigniti), e il presidente provinciale dell’Anpi.

Festa della Repubblica, il prefetto Cocciufa: "Ripartiamo e riprendiamo il nostro futuro”

Il prefetto ha sottolineato che le onorificenze, concesse dal presidente della Repubblica e  destinate a coloro che hanno acquisito benemerenze nelle pubbliche cariche, per segnalati servizi nella carriere civili e militari, in attività svolte ai fini sociali, filantropici, umanitari e nel campo della cultura, assumono quest’anno una particolare valenza connessa alla difficile fase della pandemia vissuta dal nostro Paese e alla importanza del “servizio” reso nella circostanza.

Domattina, alle 10,30, a Villa Bonfiglio, alla presenza di un ristretto numero di autorità civili e militari, si svolgerà invece la cerimonia della deposizione della corona al monumento ai caduti. Seguirà, al palazzo del Governo, un breve intrattenimento musicale a cura degli studenti dell’istituto Toscanini di Ribera e interventi degli studenti della Consulta studentesca di Agrigento.

Festa della Repubblica, Poste Italiane celebra il tricolore: via a delle cartoline dedicate

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa della Repubblica, il prefetto assegna le onorificenze di "cavaliere": ecco a chi

AgrigentoNotizie è in caricamento