Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

"Sono stato al pronto soccorso": falsa autocertificazione, sanzionato e denunciato

L'automobilista di Cammarata, diretto verso la città dei Templi, è stato controllato lungo la statale 640, all'altezza della rotonda degli scrittori

"Sono stato al pronto soccorso, avevo un forte dolore al polso". Questa la giustificazione addotta, dall'automobilista di Cammarata, ai poliziotti della sezione Volanti che lo hanno fermato e controllato - durante il tour de force di monitoraggi anti-Covid - lungo la strada statale 640, all'altezza della rotonda degli scrittori. Dichiarazioni che si sono però rivelate false. A suo carico, oltre alla sanzione da 400 euro, è scattata anche una denuncia, alla Procura della Repubblica, per false attestazioni a pubblico ufficiale.

"Non hanno rispettato il Dpcm anti-Covid", multati 5 raffadalesi  

A disporre il potenziamento dei controlli - durante l'appena trascorso week end - è stato il questore Rosa Maria Iraci. Gli agenti dell'Upgsp, fra i vari controlli, alla rotonda degli scrittori, hanno fermato un uomo che proveniva da Cammarata ed era diretto verso Agrigento. Naturalmente gli sono state chieste spiegazioni sulla trasferta e l'automobilista ha, appunto, spiegato - secondo quanto è stato ufficializzato dalla Questura - che era stato poco prima al pronto soccorso perché aveva un forte dolore al polso. E' scattata, naturalmente, la verifica per stabilire la veridicità di quanto autocertificato. 

I poliziotti delle Volanti ci hanno messo pochissimo a verificare che quell'automobilista al pronto soccorso non c'era affatto mai stato e dunque la motivazione addotta è risultata essere palesemente falsa. E' stato dunque sanzionato, ma è stato anche deferito all'autorità giudiziaria con l'accusa di false attestazioni a pubblico ufficiale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sono stato al pronto soccorso": falsa autocertificazione, sanzionato e denunciato

AgrigentoNotizie è in caricamento