rotate-mobile
Cronaca Centro città / Via Atenea

Evade dai domiciliari poche ore dopo l'arresto: 30enne di nuovo nei guai

Ipotizzando che fosse in giro per spacciare stupefacenti, il giovane era stato controllato dai carabinieri

Avrebbe dovuto starsene agli arresti domiciliari. Vi era stato posto, in attesa dell’udienza di convalida, dopo l’arresto – fatto dai carabinieri – per resistenza a pubblico ufficiale. In realtà, è stato trovato in giro – sempre per le strade del centro, nei pressi di via Atenea, - dai militari dell’Arma. Il trentenne ghanese è stato, dunque, nuovamente arrestato. E questa volta, appunto, per evasione dagli arresti domiciliari.

"Quello forse spaccia": si avvicinano per un controllo e va in escandescenze, arrestato

Il giovane era stato controllato sabato sera. I carabinieri, notando il suo strano atteggiamento, avevano ipotizzato che fosse in giro per spacciare. Alla vista dei militari dell’Arma, il ghanese trentenne ha prima tentato di allontanarsi repentinamente e poi s’è rifiutato, categoricamente, di farsi identificare e controllare. E’ andato in escandescenze – sotto lo sguardo attonito di molti passanti - ed è stato appunto arrestato. La perquisizione ha dato comunque esito negativo: addosso non gli è stata trovata nessuna droga. Su disposizione del sostituto procuratore di turno, l’immigrato è stato posto ai domiciliari dai quali, stando all’accusa, è però evaso. Ed è finito nuovamente nei guai.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade dai domiciliari poche ore dopo l'arresto: 30enne di nuovo nei guai

AgrigentoNotizie è in caricamento