Tornano a Lampedusa dopo essere stati espulsi: arrestati due tunisini

Per 5 anni non avrebbero più potuto rimettere piede in territorio nazionale

Erano stati espulsi dal prefetto di Taranto e dal questore di Bolzano. Per 5 anni non avrebbero più potuto rimettere piede in territorio nazionale. Lo hanno invece fatto sbarcando lo scorso giovedì a Lampedusa.

I poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Agrigento hanno arrestato i tunisini Kalil Rabay di 33 anni e Samir Mitiri di 22 anni. I due immigrati, dopo le formalità di rito dell’arresto, sono stati posti nelle camere di sicurezza della caserma Anghelone di Agrigento in attesa del rito per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Il Coronavirus fa paura: Licata +26 contagiati, altri 30 positivi a Ravanusa, 10 a Favara, 9 a Montevago e 7 a Sambuca

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento