menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agrigento e Ato Gesa, in piazza con il Conai

Il Comune di Agrigento ospita “Raccolta 10 Più”, tappa dell’educational tour promosso dal...

Domani, venerdì 7 ottobre, dalle 10 alle 18, in Piazza Ugo La Malfa, il Comune di Agrigento ospita “Raccolta 10 Più”, tappa dell’educational tour promosso da Conai – Consorzio nazionale imballaggi, e dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, in collaborazione con Anci, Associazione nazionale dei Comuni italiani. Il tour ha l’obiettivo di informare i cittadini su come fare la raccolta differenziata degli imballaggi in modo corretto, diventando così protagonisti di un migliore riciclo.

Una buona raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio (acciaio, alluminio, carta, legno, plastica, vetro), infatti, oltre al beneficio ambientale, permette ai Comuni di accedere ai corrispettivi previsti dall’accordo Anci-Conai: nel 2010, per esempio, nella provincia di Agrigento i rifiuti di imballaggio conferiti al Sistema Consortile Conai sono stati 8.936 tonnellate rispetto alle 7.896 del 2009, con un incremento del 13,2 percento. Ogni cittadino ha raccolto quindi circa 19,8 chili di imballaggi e i corrispettivi riconosciuti dal sistema consortile sono stati di 719.209 Euro.

Secondo una stima di Conai, un comune di centomila abitanti, con una raccolta differenziata complessiva intorno al 45 percento, può arrivare a ricevere corrispettivi pari a circa 1 milione di euro per la raccolta degli imballaggi in prima fascia di qualità, ovvero  quattro volte tanto l’importo che percepirebbe se la raccolta degli stessi fosse in terza fascia.

Con ‘Raccolta 10+’ – commenta Roberto De Santis, presidente Conai - ci impegniamo quest’anno a raggiungere tutti i cittadini italiani per instaurare un dialogo diretto e spiegare come, grazie a un piccolo impegno quotidiano finalizzato al miglioramento della qualità della raccolta, sia possibile migliorare il riciclo degli imballaggi e, al contempo, permettere al proprio Comune di ottenere benefici economici derivanti dai corrispettivi più elevati previsti dall’accordo Anci-Conai. Grazie alla collaborazione tra enti locali, cittadini e Sistema Consortile, nel 2010 l’Italia ha raggiunto i migliori risultati di sempre: il riciclo complessivo ha raggiunto il 64,6 percento dell’immesso al consumo e ormai il ricorso in discarica è sceso al 25 percento".

In Piazza Ugo La Malfa Conai metterà a disposizione di tutti i cittadini il “Decalogo della Raccolta Differenziata di Qualità”: alcune biciclette con il logo “Raccolta 10+” percorreranno le vie della città, distribuendo il Decalogo e invitando i cittadini a partecipare all’evento. Verrà inoltre distribuito un questionario sulle abitudini familiari in materia di raccolta differenziata, cui i cittadini saranno chiamati a rispondere. L’educational tour, alla sua seconda edizione, coinvolge quest’anno tutta l’Italia toccando dal 4 al 29 ottobre i 20 capoluoghi di regione, i 90 capoluoghi di provincia e i comuni italiani che hanno aderito alla manifestazione.

I Comuni interessati possono ancora aderire all’iniziativa attraverso il sito www.raccolta10piu.it. Sul sito si trova anche il concorso on line sul riciclo “Famiglia Dieci+”, che premierà la famiglia più virtuosa con la partecipazione ad una puntata di Domenica In durante il mese di novembre.

Agrigento si prepara ad una nuova fase di raccolta dei rifiuti: il porta a porta, che prevede il periodico ritiro presso il domicilio dell'utenza del rifiuto urbano prodotto dalla stessa. – dichiara l’Assessore all’Ambiente del Comune di Agrigento, Rosalda Passarello - Affinché questa nuova tecnica diventi efficace, efficiente e funzionale, necessita della collaborazione dei cittadini, quanto più alta è la coscienza civica tanto più il metodo di raccolta differenziata garantisce ottimi risultati. La collaborazione attiva nelle varie fasi di raccolta di qualità non solo garantisce il risparmio ed il riciclo ma salvaguarda l’ambiente da effetti inquinanti. Differenziare ancor prima di essere un obbligo di legge – conclude l’assessore - dovrebbe essere per il cittadino un dovere morale e come tale vanno rispettate tutte le modalità per arrivare ad una sua perfetta attuazione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento