Cronaca

Dipendente del Parco denunciato per truffa, il Sadirs: "Si faccia chiarezza"

Sabato scorso un impiegato era stato accusato di ritirare i biglietti acquistati dai turisti per rivenderli ad altri

Uno scorcio della Valle dei Templi

Sabato scorso un dipendente del Parco della Valle dei Templi era stato denunciato con l’accusa di avere ritirato alcuni biglietti di ingresso per rivenderli. Ora sulla questione interviene il sindacato autonomo Sadirs.

“Auspichiamo – scrivono Pippo Di Paola e Peppino Salerno - la definizione in tempi brevi della triste vicenda da parte dell’autorità giudiziaria, ma nel contempo vogliamo evidenziare che si tratta di un caso isolato, che rischia di gettare fango sul personale ivi operante, che con spirito di abnegazione e professionalità ha permesso, negli ultimi anni, all’amministrazione del parco, di accrescere la fruizione del sito, con innegabili vantaggi per le casse della Regione e per il “volano” dell’economia locale”.

“Si fa presente – aggiunge il Sadirs - che questo sindacato ha da tempo chiesto sia al dirigente del parco, Parello, che al dirigente generale del dipartimento dei Beni Culturali, Pennino, di regolamentare le attività, le funzioni e le responsabilità di ogni dipendente che opera nel parco, attraverso un vero e proprio vademecum, al fine di normare e responsabilizzare ogni singolo dipendente, sia per la tutela del personale stesso che della sicurezza del parco e della tutela dei visitatori”. “Auspichiamo pertanto – concludono Di Paola e Salerno - che i vertici dell’amministrazione prendano al più presto le idonee iniziative del caso”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dipendente del Parco denunciato per truffa, il Sadirs: "Si faccia chiarezza"

AgrigentoNotizie è in caricamento