rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Centro città

Demolizioni, Comune presenta il conto ai proprietari e li porta in tribunale: rigettata richiesta di ristoro

L'ente chiedeva la liquidazione della somma corrisposta alla società che s'è occupata dei lavori di messa in sicurezza delle parti pericolanti di uno stabile fra via Neve e salita Monte dei pegni

Palazzo dei Giganti s'era rivolto al tribunale di Agrigento per chiedere il ristoro di tutta la somma corrisposta dall'ente, a titolo di corrispettivo, alla società che s'è occupata dei lavori di demolizione e messa in sicurezza delle parti pericolanti di uno stabile fra via Neve e salita Monte dei pegni. Il Comune di Agrigento, di fatto, chiedeva la condanna al pagamento di quelle spese dei proprietari dell'immobile. Condanna che non c'è stata perché il tribunale ha rigettato la richiesta ed ha condannato il Municipio al pagamento delle spese processuali. 

Crollo centro storico, il sindaco alla Regione: "Mai più tragedie come nel 2010"

L'ente ha però già deciso - nelle ultime ore - di impugnare la sentenza di primo grado dinanzi la Corte d'appello di Palermo. Il sindaco Franco Micciché ha già incaricato, per la difesa e rappresentanza del Comune, l'avvocato Antonino Insalaco che è il dirigente del primo settore di palazzo dei Giganti. 

Non si conoscono, non sono emerse dagli atti del Municipio, le motivazioni per cui la richiesta di ristoro delle spese sostenute dall'ente per mettere in sicurezza quello stabile del centro storico sia stata rigettata. A prima vista, solo ed esclusivamente a prima vista, questa sentenza potrebbe però legare le "mani" del Comune che, in casi analoghi, si troverà in difficoltà - lo sono già tutti gli enti a causa della mancanza di necessarie risorse economiche - a poter intervenire.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Demolizioni, Comune presenta il conto ai proprietari e li porta in tribunale: rigettata richiesta di ristoro

AgrigentoNotizie è in caricamento