Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

Due benefattrici silenziose hanno teso la mano alla loro hair styles di fiducia. Un gesto importante che ha lasciato sbigottita la proprietaria del rinomato salone agrigentino

L’economia agrigentina, con l’avvento dell’emergenza Coronavirus, ha subito danni importanti. Sono tanti i commercianti della città che il 18 maggio hanno ripreso a lavorare, provando a dimenticare mesi a dir poco drammatici. A sostegno di alcuni piccoli commercianti, come baristi e parrucchieri, sono arrivati dei benefattori silenziosi.

Dopo il caso del caffè pagato 50 euro in bar della città, oggi è la volta di due clienti davvero speciali. A rimanere di stucco, questa volta, è stata una delle titolari della parruccheria Kore di Agrigento. Nel giorno della prima apertura, dopo il lockdown, due clienti hanno pagato per loro scelta 150 e 100 euro. Delle benefattrici speciali che di certo hanno lasciato senza parola le titolari della rinomata parrucchieria.

“Lo hanno fatto per incoraggiarmi - ha detto ai microfoni di AgrigentoNotizie Viviana Sardone - è stato un gesto che inizialmente mi ha messo molto in imbarazzo, poi mi sono davvero emozionata. Abbiamo clienti davvero speciali, è un gesto fatto per incoraggiarci. Me l’aspettavo? No, mi ha lasciata senza parole”.

Viviana, insieme alla sorella, sono le titolari della parrucchieria Kore, la ripartenza non è stata così semplice. “Non è facile, siamo ferme da febbraio. Lavorare per appuntamento non è semplice. Devo riuscire a gestire il tempo le pieghe e le messe in posa. Non ho vergogna nel dire che se continua così, non sappiamo come andrà. Il profitto si è dimezzato”. Sono giorni lunghi e assai difficili per i commercianti, ma anche artigiani, della città. Gli agrigentini con il cuore d'oro, però, non mancano. 

Schermata 2020-05-22 alle 12.58.35-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento