Un'estate al mare ... col Covid: stabilimenti balneari in piena crisi, Biondi: "Chiediamo di poter tornare al lavoro"

Il sindacato Sib vuole che si possano effettuare i lavori di manutenzione per trovarsi pronti ad un riavvio dell'attività

Tra le tante categorie che usciranno pesantemente ridimensionate dal "lockdown", la chiusura di tutte le attività che è stata adottata per ridurre il contagio da Covid-19, ci sono, certamente, i gestori degli stabilimenti balneari.Per loro l'estate che si avvicina è, certamente, un grandissimo punto interrogativo.

Coronavirus, la Regione: "Sospeso l'avvio della stagione balneare"

“Ogni anno è difficile – spiega Angelo Biondi, segretario del sindacato balneari Sib - ma quest’anno lo è ancora di più perché l’inizio della stagione balneare non è stato ancora nemmeno stabilito. Ma non solo: tutti quei lavori preparatori agli stabilimenti che devono essere fatti dopo l’inverno sono al momento fermi perché c’è un decreto del presidente della Regione che impedisce di intervenire, diversamente da come si sta facendo in altre regioni italiane. In tal senso ci dovrebbe essere proprio oggi una riunione con i direttori dei demani per programmare la stagione estiva, anche se non potrà che essere comunque dimezzata in termini di introiti, visto alla riduzione del flusso di turisti, l’obbligo verosimilmente di mantenere le distanze sociali eccetera”.

Il danno potenziale per il comparto è enorme: ad essere saltati sono già tutti gli eventi solitamente organizzati dal periodo di Pasqua al primo maggio, cui si aggiunge ovviamente la possibilità di un rinvio almeno fino a luglio della vera stagione balneare e tutte quelle attività che solitamente lavoravano con la ristorazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Quello che chiediamo - continua Biondi - è innanzitutto di poter tornare a mettere mano ai nostri stabilimenti per avviare le operazioni di manutenzione necessari dopo tutti questi mesi, ma anche chiarezza rispetto al futuro, a partire dalla proroga delle concessioni".

Stabilimenti balneari a rischio per il Covid 19, Galanti: "Urge un tavolo con tutti sindaci"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Cosa fare se si è entrati in contatto con una persona positiva al coronavirus

  • Coronavirus, boom di contagi fra Licata, Sciacca, Porto Empedocle e Raffadali: anche 2 bimbi e una docente

  • Aumentano i contagi da Covid, sospesi i mercatini settimanali: ecco dove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento