Coronavirus, Musumeci: "Viaggi da e per la Sicilia? Ho una data, proporrò il 1° giugno"

Così il governatore in merito agli spostamenti tra le regioni: "Spetterà al Governo decidere. Io sarò chiamato a fornire un parere. Avrei aperto i parrucchieri dal 4 maggio. Ma sul piano sanitario è Roma che deve assumersi la responsabilità delle linee-guida da fornirci"

Il governatore Nello Musumeci

In una pandemia che non conosce confini, il fattore autonomia - di cui sono un difensore - può giocare fino a un certo punto. E aggiungo che è apprezzabile il lavoro comune fatto dal governo e dai presidenti di Regione di tutte le parti politiche con quelli di centro-destra in ampia maggioranza". Lo ha dichiarato il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, in un'intervista al Messaggero.

"Penso - ha proseguito Musumeci - che il governo dovrebbe egli stesso dare linee guida alle Regioni, rispettando ovviamente i criteri scientifici di contenimento dell' epidemia. Entro queste linee le Regioni dovrebbero svolgere un proprio ruolo adattando le regole nazionali alle realtà della propria sanità".

Riguardo alla situazione epidemiologica nazionale e siciliana, il governatore ha aggiunto: "Il mio primo pensiero è quello di dire ai siciliani, nell'interesse della loro salute e della loro economia, di non rovinare il risultato che hanno ottenuto nelle scorse settimane durante le quali si sono comportati bene e hanno smentito pregiudizi sul loro individualismo. Dobbiamo stare attenti perché la paura sembra finita. Invece il virus è in agguato".

"Capisco lo stato d'animo di alcuni miei colleghi - ha evidenziato il presidente - ma dev'essere Roma a dare più flessibilità alle regioni, considerando che nel Sud la situazione sanitaria ed economica è diversa da quella del Nord-Ovest".

In merito ai viaggi interregionali, Musumeci ha sottolineato che spetta "al Governo decidere. Io sarò chiamato a fornire un parere e proporrò il primo giugno. Io avrei aperto i parrucchieri dal 4 maggio. Ma sul piano sanitario è Roma che deve assumersi la responsabilità delle linee-guida da fornire alle Regioni. L' epidemia non è finita e non intendo accreditare un 'liberi tutti'".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento