"Fase 2 e corsa al rientro in Sicilia, Musumeci: "Piano a scaglioni per evitare esodo"

Sono tante le persone che, dopo il lockdown, vogliono tornare nell'isola per ricongiungersi con le famiglie. Il governatore: "Ora bisogna allargare le maglie, ma ho l'obbligo di garantire la salute della comunità". Verso un'intesa col ministero dei Trasporti

Il precedente esodo verso la Sicilia

"In Sicilia da oggi possono tornare tutti coloro che rientrano nelle fattispecie previste dalle ordinanze, chi per motivi di salute o chi per giustificati motivi familiari. Questa è stata la linea del rigore seguita fino ad oggi e che ha dato risultati. Non c'è dubbio che ora bisogna allargare le maglie". Così il governatore Nello Musumeci si è espresso a Radio1 in merito ai tanti siciliani che, con il via alla fase 2, vogliono tornare nell'Isola per ricongiungersi con le famiglie.

Licenziata a causa del Covid, l'appello di una empedoclina: "Presidente, mi faccia tornare a casa"

"Abbiamo ricevuto tantissime richieste di cittadini siciliani residenti in Sicilia e che vogliono rientrare. Stiamo concordando con il ministero dei Trasporti una soluzione che ci consentirà di evitare l'esodo registrato nei primi giorni di marzo, quando trovammo centinaia di asintomatici, e di avere un rientro scaglionato consentito solo per i casi di estrema necessità. Sono tante le esigenze familiari ma vorrei che i siciliani si rendessero conto anche del fatto che il presidente della Regione ha l'obbligo di garantire la salute dell'intera comunità".

Coronavirus e rientri in Sicilia, Razza chiarisce: "Non possiamo far tornare tutti"

Appena stanotte al presidente della Regione, Nello Musumeci, era stata indirizzata un'accorata lettera da parte di una ventenne di Porto Empedocle che ha perso il lavoro a Verona e che, per due mesi, è rimasta in Veneto per non mettere a rischio la salute della sua famiglia e della sua terra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, nel "valzer" di guarigioni e nuovi contagi c'è una nuova vittima: è un grottese

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento