La curva epidemiologica continua a salire: c'è un caso in più di Coronavirus a Favara, confermato l'esito test a 92enne

Stando ai dati forniti dalla Prefettura, alle ore 18 di sabato, i "positivi" risultavano essere 39 contro i 33 del giorno precedente. I numeri sono però in continuo aggiornamento

(foto ANSA)

C'è un tampone positivo in più a Favara ed è confermato - stando a quanto è stato reso noto dalla Prefettura - il caso di Montallegro. Alle ore 18 di sabato, stando ai dati che sono stati divulgati stamani in video-conferenza stampa dal prefetto di Agrigento Dario Caputo, i "positivi" risultano essere 39 contro i 33 del giorno precedente (20 marzo). Un dato che, però, non terrebbe conto - i numeri, di fatto, sono in continuo e sistematico aggiornamento - del tampone post-mortem effettuato ad un paziente settantenne. Di fatto, secondo quanto è emerso nel corso della nottata e nelle prime ore dell'odierna giornata, nell'Agrigentino i casi di contagiati dovrebbero essere arrivati a 41 (compreso il tampone positivo effettuato post-mortem).

Impennata di contagiati sull'isola: + 140 rispetto a 24 ore prima, 39 i casi agrigentini

Terzo caso a Favara

L'esito del tampone positivo riguarda una donna: una operatrice socio-sanitaria che ha prestato attività lavorativa al "San Giovanni di Dio". La favarese che, nelle ultime ore, è risultata contagiata si trova, al momento, in quarantena domiciliare. 

Terzo caso di Covid-19 a Favara, il sindaco: "In ospedale non si è arrivati ad identificare il paziente 0"

Coronavirus: test positivo per ausiliaria di Cardiologia e per un anziano paziente morto

I dati ufficiali  

Di tamponi - alle ore 18 di sabato - ne risultavano effettuati, sempre nell'Agrigentino, 465 tamponi, contro i 418 di giorno 20. A quell'ora e a quella data (ore 18 del 21 marzo) i casi di Covid-19 risultavano essere - stando ai dati forniti dalla Prefettura di Agrigento - così distribuiti: 18 a Sciacca contro i 17 del giorno prima; Menfi è rimasta ferma a 3; Ribera è ferma a 4; Santa Margherita Belice ad 1; Licata è rimasta ferma a 3; Agrigento a 2; Favara è salita a 3 (erano 2 il giorno prima); Canicattì è salita a 2 (era 1 il giorno precedente); Montallegro (che non aveva casi il giorno precedente) è ad 1 caso; Palma di Montechiaro è a 2 casi. In realtà, per quanto riguarda Palma di Montechiaro, il sindaco Stefano Castellino - ieri sera - aveva annunciato il terzo tampone positivo: è risultata infetta una donna di mezza età riconducibile sempre allo stesso nucleo familiare dei due precedenti contagiati.

Terzo tampone positivo in altrettanti giorni: unico però il "focolaio" di Palma di Montechiaro 

Per quanto riguarda le persone ricoverate: 1 dei 2 ricoverati dell'ospedale "Giovanni Paolo II" di Sciacca è stato dimesso ieri. Restano fermi, invece, i ricoveri degli agrigentini a Caltanissetta: sono 4 i pazienti, 2 ciascuno ad Enna e Caltagirone e 1 (l'anziana di Montallegro ndr.) a Partinico. 

Stando sempre ai dati forniti dalla Prefettura, a livello isolano - alle ore 17 di sabato - in Terapia intensiva risultavano essere ricoverate 48 persone (erano 42 il giorno precedente), in isolamento domiciliare si trovano 204 (erano 169). I "positivi" erano 458 su 379 del giorno precedente. I dimessi guariti erano 26, 6 i deceduti (erano 4 il giorno prima). I casi totali - sempre aggiornati alle ore 17 di sabato - risultavano essere 490, mentre complessivamente erano stati effettuati 4.883 tamponi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anziano trasferito d'urgenza per Covid-19 all'ospedale di Enna, in nottata la tragedia: l'uomo è morto

Nuovo appello del prefetto 

"Continuano ad arrivare segnalazioni in merito alla circolazione impropria di persone. Bisogna stare a casa, assolutamente è prioritario - il prefetto Dario Caputo è tornato a lanciare, durante la video-conferenza, l'ennesimo appello - . C'è anche una nuova disposizione, a livello nazionale, per quanto riguarda la limitazione agli spostamenti per andare nelle proprie residenze secondarie: in campagna o al mare. Questo non si può fare non solo nel week end ma anche nelle altre giornate. Bisogna stare a casa. Bisogna stare a casa". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in viale Emporium, auto contro scooter: quattro feriti e un morto

  • Accusa un malore e si accascia, tragedia in città: muore un 35enne

  • Primo caso di Covid a San Giovanni Gemini: è uno studente che è stato in Lombardia

  • Valle dei Templi gratis per tutti, gli arancini di Camilleri ed il Jazz: ecco il week end

  • La pistola illegale carica trovata nel negozio di Pelonero, tre indagati

  • Scontro fra due vetture alle porte di Canicattì, muore 64enne: automobilista arrestato per omicidio stradale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento