Assembramenti, mascherine e orari: nuovo week end di controlli

Polizia, carabinieri e guardia di finanza hanno verificato il rispetto, da parte dei titolari dei locali della movida e dei giovani frequentatori, delle prescrizioni anti-Covid

Controlli della polizia lungo via Pirandello

Controlli interforze, nelle serate di venerdì e sabato, fra le vie Atenea e Pirandello ad Agrigento. Polizia, carabinieri e guardia di finanza – così per come è stato disposto, nelle passate settimane, dal prefetto Maria Rita Cocciufa – hanno verificato il rispetto, da parte dei titolari dei locali della movida e dei giovani frequentatori, delle prescrizioni anti-Covid, ma anche degli orari di chiusura dei locali (ore 21) che non hanno posti a sedere.  

Qualcuno – anzi più di qualcuno - con la mascherina abbassata fra mento e collo, alla vista delle pattuglie che si aggiravano appunto per i controlli, s’è subito – temendo, di fatto, d’essere multato – messo in regola, alzando la protezione sul naso e bocca. Alcuni, però, stando a quanto emergeva ieri, sono stati pizzicati e dunque sono stati sanzionati. Ma si è, almeno in questo week end, trattato della sparuta parte di coloro che erano in giro per locali. Perché di giovani, e non soltanto, fra pub e locali ce n’erano. Ma, secondo quanto è stato valutato dalle forze dell’ordine, non come i passati fine settimana. I controlli delle forze dell’ordine, in un’area strategia qual è quella del centro storico, si sono concentrati – ed è inevitabile che sia così – anche per cercare di prevenire e reprimere il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. Non sono emersi – né venerdì e tantomeno sabato – casi particolari: non sono stati pizzicati infatti pusher o consumatori.

I controlli per garantire il pieno rispetto delle prescrizioni anti-coronavirus, anche in concomitanza con l’aumento della curva della seconda ondata epidemica, andranno avanti – soprattutto nel fine settimana, ma non soltanto, - anche nelle prossime settimane. Polizia, carabinieri, guardia di finanza e anche l’esercito vogliono far rispettare le prescrizioni di governo nazionale e regionale per fare in modo che i contagi tornino a diminuire. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, nel "valzer" di guarigioni e nuovi contagi c'è una nuova vittima: è un grottese

  • Scoppia una maxi rissa a Porto Empedocle, più feriti in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento