Febbre alta, catarro e difficoltà respiratorie: 72enne rientrato da Brescia finisce in ospedale per sospetto Covid-19

L'aragonese è stato già portato al "Sant'Elia" di Caltanissetta dove è stato sottoposto a tampone rinofaringeo. Effettuati interventi di sanificazione al pronto soccorso e alla sala Tac del "San Giovanni di Dio"

Il pronto soccorso di Agrigento

E' rientrato - verosimilmente nei giorni scorsi - dal Nord: da Brescia nello specifico. A causa della febbre alta, catarro e difficoltà respiratorie è stato portato al pronto soccorso dell'ospedale "San Giovanni di Dio" di Agrigento. Subito i medici hanno messo in atto il protocollo previsto per provare a contenere il rischio contagio da Coronavirus. Il 72enne di Aragona è stato sottoposto alle lastre radiografiche e ad una Tac e, immediatamente, s'è anche messa in moto la macchina del trasferimento verso la struttura ospedaliera meglio attrezzata di Caltanissetta. L'aragonese è stato già trasferito al "Sant'Elia".

Allarme per nuovi rientri di massa dal Nord, stretta sui controlli“

Non ci sono ancora certezze categoriche sul fatto che il paziente sia affetto da Covid-19, si potranno avere certezze, naturalmente, soltanto nell'esatto momento in cui arriverà il risultato dell'esame del tampone che è stato effettuato dai medici dell'ospedale Nisseno. Chi lo ha sottoposto ai primi accertamenti sanitari non sembra però avere dubbi: la sintomatologia dovrebbe essere quella tipica del Coronavirus. 

Coronavirus e rientro in massa dalla Lombardia, i sindaci: "Segnalate la vostra presenza"

E' partita subito la disinfezione e sanificazione degli ambienti ospedalieri del "San Giovanni di Dio": dal pronto soccorso al reparto dove vengono effettuate le Tac. Una delle due sale Tac è, al momento e in via precauzionale, inutilizzabile. Sono stati anche - naturalmente in via precauzionale - allontanati quanti verosimilmente si accingevano a recarsi al pronto soccorso. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tampone positivo per il 52enne soccorso anche dai vigili del fuoco

"Non è consigliabile, in queste ore, recarsi al pronto soccorso di Agrigento - ripetono fonti ospedaliere - . E non è consigliabile in via esclusivamente precauzionale". 

Emergenza Coronavirus, donate mascherine e guanti ad Aragona

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

  • Schizza il bilancio dei positivi nell'Agrigentino, ancora casi a Canicattì e Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento