Covid-19 e movida, nuova notte di controlli: ancora sanzioni e denunce

Un uomo è stato pizzicato mentre urinava per strada, in un vicolo, è stato denunciato alla Procura: elevata anche una multa da oltre 3 mila euro

Ancora multe - da 300 euro - per quanti non hanno rispettato, in occasione del sabato sera, le prescrizioni anti-Covid. Schierati sul "campo", questa volta, c'erano la polizia, i carabinieri e la Guardia di finanza. A convocare una apposita riunione tecnica di coordinamento era stato, nelle ultime ore, il prefetto di Agrigento Maria Rita Cocciufa. Il questore Iraci ha disposto dunque specifici controlli sui luoghi della movida del centro cittadino. Controlli per garantire appunto il rispetto della normativa vigente in materia di misure di contenimento del contagio da Covid-19, nonché, più in generale, prevenire e reprimere i reati, il consumo di sostanze stupefacenti e l’abuso di sostanze alcoliche.

Centro città: nottata di controlli, dieci multe per mancanza di mascherina

Tranne pochi casi isolati, ieri sera, tutti i giovani presenti indossavano i previsti dispositivi di protezione individuale e mantenevano la distanza di sicurezza imposta dalle norme in materia di antiassembramento.

Nel corso del controllo di ieri sera, protrattosi anche alle ore notturne, sono state identificate 53 persone ed è stato denunciato alla Procura, oltre che sanzionato (la multa è di oltre 3 mila euro), un agrigentino per atti contrari alla pubblica decenza. L'uomo è stato sorpreso ad urinare per strada, in un vicolo appartato. E' stato, a suo carico, applicato anche il Dasp urbano. Sanzionato un giovane che è risultato essere sprovvisto dei dispositivi di protezione. 

I carabinieri hanno elevato invece 4 sanzioni - sempre da 300 euro - ad altrettanti giovani agrigentini pizzicati gomito a gomito e senza mascherina correttamente indossata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

  • Coronavirus, nel "valzer" di guarigioni e nuovi contagi c'è una nuova vittima: è un grottese

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento