menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una veduta del Comune

Una veduta del Comune

Il Comune deve contenere tutte le spese: la Giunta ha "varato" il piano

Le auto, complessivamente, a disposizione degli uffici del Comune, di amministratori, tecnici e funzionari sono 91. Non se ne potranno comprare altre

Razionalizzazione e contenimento delle spese di funzionamento delle strutture comunali, ma non solo. Il rischio dissesto finanziario – secondo quanto annunciato anche all’alba di ieri, dopo l’approvazione del bilancio di previsione 2019, dal sindaco Lillo Firetto – è stato tamponato. Ma questo non significa naturalmente che, all’improvviso, le casse di palazzo dei Giganti siano diventate floride.

La Giunta sventa il rischio di squilibrio e muove il passo fondamentale per la stabilizzazione dei precari

L’Esecutivo ha, infatti, deliberato il piano per contenere tutte le spese. Si parte dalle dotazioni strumentali e informatiche. “L’attuale dotazione è da ritenersi distribuita in maniera razionale. Qualsiasi nuova acquisizione – è stato previsto nel piano – dovrà avvenire in sostituzione di quelle esistenti da dismettere o per quelle strettamente necessarie a servizi indispensabili e obbligatori. L’acquisto deve avvenire – è stato disposto – su motivata proposta del dirigente del settore e previo parere favorevole del segretario generale”.

E’ stato previsto, dalla Giunta, di mettere a regime il funzionamento del protocollo documentale con l’eliminazione dei vecchi registri cartacei, di attivare il sistema di archiviazione elettronica di tutta la documentazione dell’ente, di ridurre le spese di notifica tramite la diffusione dell’utilizzo della posta elettronica certificata e di eliminare la spesa per fax e stampanti con l’utilizzatore di fotocopiatori di rete. Per quanto riguarda le autovetture di servizio, “l’attuale dotazione è strettamente connessa alle esigenze fondamentali ai vari servizi anche in considerazione della distribuzione nel territorio comunale delle sedi dei vari uffici dell’ente. Qualsiasi eventuale futuro acquisto di autovettura avverrà – viene previsto dal piano – su proposta del dirigente del settore, previo parere favorevole del segretario generale. Si fa eccezione – è stato scritto – per le auto della polizia municipale necessarie a non compromettere i servizi istituzionali. Dovrà continuare l’azione di contenimento e di monitoraggio della spesa per carburante per la quale si ricorre alle convenzioni Consip – continua il piano del risparmio – e delle altre spese di gestione degli automezzi”.

Le auto, complessivamente, a disposizione degli uffici del Comune, di amministratori, tecnici e funzionari sono 91. Ne hanno 8 gli Affari generali, Anagrafe, Biblioteca, Patrimonio, Attività produttive; 6 il settore Territorio, Ambiente e Sanità e 10 sono i motoveicoli dei vigili urbani. E’ stata prevista, con delle gare specifiche, naturalmente la cessione degli immobili non utilizzati. Ed è prioritario il contenimento della spesa per gli affitti passivi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento