Giustizia, quasi 1400 avvocati al voto per eleggere i 15 consiglieri

Quarantacinque in lizza per la scelta dei componenti dell'organismo che rappresenta la categoria: tutti i candidati

Il seggio elettorale ieri mattina

Quarantacinque candidati per quindici componenti del consiglio dell’Ordine che resterà in carica per quattro anni: gli elettori sono poco meno di 1400, un numero da record in base agli abitanti.

Gli avvocati del foro di Agrigento, all’indomani del “caso Giuseppe Arnone”, vanno al voto per rinnovare l’organismo che li rappresenterà per i prossimi quattro anni. Elezioni non banali visto che, per la prima volta, vige il limite del doppio mandato e in tanti, per effetto della nuova norma “partorita”, a livello nazionale, dopo una sentenza delle sezioni unite della Cassazione, usciranno di scena dopo tanti anni. Una sorta di “caso Agrigento” visto che è stato l’avvocato Antonino Cremona, consigliere uscente e ricandidato, a sollevare la questione davanti alle sezioni unite della Cassazione che gli hanno dato ragione stabilendo che il limite, previsto da una legge del 2017, vigeva da subito.

Ciascun elettore può esprimere fino a dieci preferenze, di cui non più di sei di un genere. Ecco tutti i candidati in lizza: Raimondo Tripodo, Virginia Dalli Cardillo, Roberto Gambina, Diego Giarratana, Filippo Pellitteri, Antonio Provenzani, Sabrina Rondelli, Maria Elena Nocera, Giuseppe Accolla, Anna Pira, Gerlando Buttafuoco, Salvatore Loggia (1971), Santo Lucia, Giovanna Egidia Morello, Leonardo Marino, Antonio Panico, Riccardo Gueli, Annalisa Russello, Maria Alba Nicotra, Carmelo Nocera, Ilaria Sferrazza, Rosa Maria Amico, Gianluca Sprio, Stefania Lucia La Rocca, Luigi Mulone, Angelo Avanzato, Giuseppe Fabio Cacciatore, Salvatore Amato, Anna Agrò, Casuccio Carmelo, Giuseppe Aiello, Maria Lina Faraci, detta Mariolina, Vincenza Gaziano, Anna Salvago, Rosario Latino, Giovanni Crosta, Maria Rita Rizzo, Daniela Cammilleri, Antonio Ragusa, Alessandra Milioti, Antonino Maria Cremona, Gerlando Aldo Virone, Loredana Danile, Giuseppe Arnone, Angelo Marino e Olindo Di Francesco. Tre liste in campo, sono pochissime le candidature “autonome”. La prima, quella più vicina al consiglio uscente, è composta da: Agrò, Aiello, Amato, Avanzato, Cacciatore, Gaziano, Gueli, La Rocca, Mulone, Nicotra, Nocera, Ragusa, Salvago, Sferrazza e Sprio. Nella seconda, chiamata “Avvocati liberi e trasparenti”: Buttafuoco, Cremona, Dalli Cardillo, Danile, Gambina, Latino, Loggia, Lucia, Milioti, Morello, Pira e Tripodo. Nella terza: Accolla, Amico, Cammilleri, Casuccio, Crosta, Faraci, Giarratana, Leonardo Marino, Nocera, Panico, Provenzani, Rizzo, Rondelli, Russello e Virone.

Ieri hanno votato circa in seicento. Oggi si vota ancora dalle 9 alle 14, a seguire lo spoglio. In serata si conosceranno i quindici consiglieri eletti. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento