Quel dipendente svolgeva mansioni superiori: condannato il Comune

Il giudice ha accolto parzialmente la richiesta del lavoratore ed ha disposto la liquidazione di poco meno di 9 mila euro

L'ingresso di palazzo dei Giganti

Il Municipio di Agrigento è stato condannato al pagamento di 8.681 euro. Soldi dovuti - secondo la sezione Lavoro del tribunale - perché quel dipendente comunale svolgeva mansioni superiori rispetto all'inquadramento contrattuale.

Il giudice ha accolto, infatti, parzialmente la richiesta del lavoratore. Una sentenza che però non è andata bene né al dipendente comunale, né tantomeno a palazzo dei Giganti. Entrambi hanno proposto appello e l'udienza si terrà l'otto aprile del prossimo anno. 

Il sindaco Franco Micciché ha autorizzato la costituzione in giudizio del Comune per il ricorso formalizzato dal dipendente comunale ed ha incaricato per la difesa e la rappresentanza dell'ente il funzionario specialista avvocato Rita Salvago. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, nel "valzer" di guarigioni e nuovi contagi c'è una nuova vittima: è un grottese

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento