menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Imu e Tasi, nuova "valanga" di avvisi di accertamento in arrivo

Sarà una fine dell’anno abbastanza complicata visto che palazzo dei Giganti non demorde e porta avanti la lotta all’evasione fiscale

Ben 1.168 avvisi di accertamento Imu 2015 per aree edificabili e 2.438 avvisi di accertamento Tasi 2014.

Ancora una volta, l’amministrazione comunale – continuando a condurre la battaglia contro l’evasione tributaria – sta cercando di recuperare quanto fino ad ora non ha incassato. E lo ha fatto impegnando 12.700 euro per inviare le raccomandate, con ricevute di ritorno, ai contribuenti.

Sarà, per gli agrigentini, una fine dell’anno abbastanza complicata visto che palazzo dei Giganti non demorde e porta avanti la lotta all’evasione fiscale. Lotta che va in parallelo con il tentativo di far tornare a “respirare” le casse comunali. Perché sul Municipio di piazza Pirandello le nubi nere di un possibile dissesto finanziario non si sono mai completamente diradate.

Gli avvisi di accertamento riguarderanno dichiarazioni incomplete o infedeli: magari legate a segnalazioni di superfici catastali inferiori rispetto a quelle rilevate dagli uffici comunali.

La "valanga" di accertamenti rispondono – appare indubbio - alla necessità del Comune di riequilibrare le proprie casse aggredendo l'evasione fiscale che è sempre stata, purtroppo, molto diffusa. Il potenziamento delle entrate è, del resto, tra le misure adottate in ottica di riequilibrio dell'ente. Ma si vuole evitare anche che le bollette possano andare in prescrizione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento