"Coltivava in casa due piante di marijuana": 48enne condannato

La pena è stata sospesa e subordinata ad attività di pubblica utilità da prestarsi presso il Comune per 2 mesi: due ore per cinque giorni alla settimana

Il gup del tribunale di Agrigento, Alessandra Vella, ha condannato il 48enne agrigentino Simone Castagna ad un anno e quattro mesi di reclusione: tanto quanto aveva chiesto il pubblico ministero Gloria Andreoli.

Coltivava cannabis in casa, chiesti 1 anno e 4 mesi di reclusione

La pena è stata sospesa e subordinata ad attività di pubblica utilità da prestarsi presso il Comune di Agrigento per 2 mesi: due ore per cinque giorni alla settimana. Il quarantottenne dovrà occuparsi di verde pubblico. 

L'agrigentino fu arrestato nel settembre del 2018 quando, durante un controllo, i carabinieri lo trovarono in possesso a casa propria, in piazza Ravanusella, di due piante di marijuana per un totale stimato di circa 300 grammi di "erba". 

Trovato in possesso di due piante di cannabis, arrestato 38enne

Castagna ha sempre sostenuto che coltivava le piantine, nel centro storico, per uso personale. L'imputato è rappresentato e difeso dall'avvocato Daniele Re che ha chiesto assoluzione perché il fatto non sussiste e, in subordine, la lieve entità del fatto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • Scoppia la lite fra due teenager: una ferita, l'altra denunciata

  • Incidente sulla statale 123, uomo perde controllo dell'auto: estratto dalle lamiere

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento