Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

"Qualità della vita 2019": Agrigento cade all'indietro e precipita al 102esimo posto

Lo scorso anno, secondo l'indagine de "Il Sole 24 ore" era sul 93esimo gradino della speciale classifica. Encomiabile la posizione raggiunta per "Giustizia e sicurezza": 16esimo posto

Per "Italia Oggi" era ultima: al 107esimo posto. Per "Il Sole 24 ore" è, invece, al 102esimo posto. Di fatto, secondo l'indagine de "Il Sole 24 ore" si vive bene a Milano: il capoluogo lombardo conferma la sua leadership e vince per il secondo anno consecutivo la classifica sulla "Qualità della vita 2019" che è giunta alla trentesima edizione. Maglia nera, quest'anno, per Caltanissetta che è al 107esimo posto. Ma non va comunque per niente bene Agrigento che è, appunto, al 102esimo gradino della graduatoria. Agrigento è tornata a precipitare nel "baratro" visto che, lo scorso anno, era al 93esimo posto e in 365 giorni circa ha "bruciato", cadendo all'indietro, 9 posizioni. 

Qualità della vita 2019: i parametri

Che cosa misura questa classifica? La qualità della vita 2019 è una versione extra large della tradizionale indagine del quotidiano sul benessere nei territori, su base provinciale: rispetto all'anno scorso, infatti, il numero di indicatori è aumentato da 42 a 90, divisi in sei macro aree tematiche che indagano altrettante componenti dello star bene. Le classifiche di tappa sono: "Ricchezza e consumi", "Affari e lavoro", "Ambiente e servizi", "Demografia e società", "Giustizia e sicurezza", "Cultura e tempo libero".

Per "Ricchezza e consumi", Agrigento è al 103esimo posto. La sorpresa è tutta invece per "Ambiente e servizi" dove la città dei Templi si è piazzata ad un niente male 59esimo posto. Ancora più encomiabile, poi, la posizione raggiunta per "Giustizia e sicurezza": Agrigento è al 16esimo posto, mentre la vincitrice Milano è al 107esimo gradino. Precipita, di nuovo, alla fine dell'elenco per "Affari e lavoro": è penultima. Esattamente lo stesso gradino in cui si trova per "Cultura e tempo libero", ultima è invece Enna. Ed è sempre al 106esimo posto anche per "Valore aggiunto per abitante". Per "Demografia e società", Agrigento è 69esima; per "Depositi bancari pro capite" è invece al 102esimo gradino. Gli agrigentini sono però scrupolosi e coscienziosi visto che per "Rata mensile dei mutui" è 34esima ed è - addirittura - seconda per "Finanziamenti attivi - Esposizione media residua". Per "Prezzo medio di vendita delle case" è invece 93esima, per "Canoni di locazione" è 15esima, mentre scende al 101esimo gradino per "Importo medio delle pensioni di vecchiaia". Per "Assorbimento del settore residenziale" è ventesima; per "Spesa delle famiglie per consumo di beni durevoli" precipita al 105esimo posto; per "Protesti pro capite" è al 92esimo posto; per "Rischio dei finanziamenti" è all'88esimo posto; mentre per "Popolazione con crediti attivi" è al 101esimo gradino. Per "Reddito medio complessivo per contribuente" è sempre in fondo alla classifica: 105esimo posto. Per niente positivo poi il dato "Emigrazione ospedaliera": Agrigento è 59esimo posto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Qualità della vita 2019": Agrigento cade all'indietro e precipita al 102esimo posto

AgrigentoNotizie è in caricamento