rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Cronaca Centro città

La chiesetta del cimitero Bonamorone può crollare? Comune citato in giudizio

L'arciconfraternita Maria Santissima Immacolata ha chiesto, attraverso il tribunale, che venga ordinato al Municipio di effettuare gli interventi necessari

L'arciconfraternita Maria Santissima Immacolata teme per la stabilità della cappella-chiesetta all'interno del cimitero Bonamorone.

Teme che la struttura possa cedere ed, attraverso il tribunale, chiede di ordinare al Comune di effettuare gli interventi necessari.

"Interventi per elminare le infiltrazioni idriche che costituiscono un pericolo per la stabilità" - è stato scritto - . Ma l'arciconfraternita ha chiesto anche di condannare il Comune "per il ritardo nell'ottemperanza del provvedimento ed ancora di pagare una sanzione idonea a punire il grave comportamento dell'ente". Motivi per i quali, in sostanza, il Municipio è stato convenuto davanti al giudice.

Il Comune ha già deciso di costituirsi nel giudizio instaurato dall'arciconfraternita Maria Santissima Immacolata e di conferire l'incarico all'avvocato Antonio Insalaco che è il dirigente del secondo settore di palazzo dei Giganti.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La chiesetta del cimitero Bonamorone può crollare? Comune citato in giudizio

AgrigentoNotizie è in caricamento