Sprofonda strada e camion vi finisce dentro, Comune trascinato dal giudice di pace

Il proprietario del mezzo chiede il risarcimento dei danni subiti. L'ente non è però intenzionato a pagare e si costituirà in giudizio

Un camion sprofondato (foto archivio)

Sprofonda un tratto di strada, in via Orsa Minore ad Agrigento, e un autocarro Renault (che era regolarmente parcheggiato) finisce dentro la voragine. Era il 3 dicembre dello scorso quando si verificava l’incidente. Adesso, nelle ultime ore, il proprietario del mezzo ha citato il Municipio dinanzi al giudice di pace di Agrigento. Chiede che l’ente venga condannato al risarcimento del danno che ha subito. Palazzo dei Giganti però non ci sta a pagare e il sindaco uscente Lillo Firetto ha firmato l’autorizzazione del Comune a costituirsi in giudizio per resistere alla richiesta avanzata dal cittadino.

Sempre il primo cittadino, con lo stesso provvedimento, ha conferito l’incarico di difesa e rappresentanza del Municipio al funzionario specialista Agata Vecchio. Non ci saranno, naturalmente, “riflessi diretti o indiretti sulla situazione economico-finanziaria o sul patrimonio dell’ente” – ha precisato lo stesso amministratore uscente - . L’avvocato Agata Vecchio è, del resto, un funzionario comunale. E in questo caso “non è stato richiesto il rilascio di pareri o attestazioni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

  • Scoperto stabilimento dolciario abusivo, sequestrati generi alimentari scaduti e mal conservati: un arresto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento