Cronaca

Cade a San Leone e chiede risarcimento, la causa finisce in Cassazione

Il Comune, in primo grado, ha convenuto l'Enel che, a sua volta, ha citato la società che aveva effettuato i lavori di manutenzione della rete elettrica "probabilmente causa del sinistro"

(foto ARCHIVIO)

Cade all'incrocio tra le vie Rosina ed Eolo a San Leone e, per ottenere un risarcimento dei danni subiti, cita - in tribunale di Agrigento - il Comune. L'ente chiama però in causa l'Enel che, a sua volta, cita la società che aveva effettuato i lavori di manutenzione della rete elettrica "probabilmente causa del sinistro". Proprio l'impresa è stata condannata in primo grado, ma la ditta ha proposto appello contro la sentenza chiedendone la riforma totale. La Corte d'appello di Palermo ha deciso l’appello proposto dall'impresa ed ha dichiarato inammissibile l’appello incidentale proposto dal Comune di Agrigento.

Ente che, adesso, ha deciso di fare ricorso davanti la Corte di Cassazione. Il sindaco Lillo Firetto ha autorizzato il ricorso per Cassazione ed ha conferito l'incarico di rappresentanza e difesa del Municipio all'avvocato Agata Vecchio, funzionario specialista del primo settore di palazzo dei Giganti.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade a San Leone e chiede risarcimento, la causa finisce in Cassazione

AgrigentoNotizie è in caricamento