Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Cade all'ingresso del "San Giovanni di Dio", l'Asp paga risarcimento danni

L'azienda sanitaria provinciale ha disposto – quale composizione bonaria - la liquidazione di 5 mila euro in favore della donna che rimase ferita

Cade all'ingresso dell’ospedale “San Giovanni di Dio” e resta ferita. E’ accaduto il 6 febbraio del 2019. Pochi mesi dopo, il legale della donna – l’avvocato Giuseppe Fabio Cacciatore – ha inoltrato all’Asp una richiesta di risarcimento danni. La donna venne anche sottoposta – nel gennaio dello scorso anno – a visita medico legale e il comitato valutò il danno biologico.

Nonostante le sollecitazioni, il Cavs non ha però proceduto alla determinazione economica dell’ammontare del danno, né alla quantificazione delle spese legali. Il legale di controparte, continuando a sollecitare la definizione del sinistro, all’inizio dello scorso febbraio, ha chiesto il pagamento di 5.496,07 euro a tacitazione definitiva della pretesa risarcitoria.

E per evitare ulteriori ritardi, nonché l’instaurazione di un eventuale contenzioso con conseguenti aggravi di costi per l’azienda, è stato chiesto all’aggiudicataria del servizio di supporto specialistico di valutare la congruità della proposta avanzata. La spa ha indicato come massima valorizzazione la somma di 5 mila euro. Somma di cui l’Asp ha disposto – quale composizione bonaria - la liquidazione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade all'ingresso del "San Giovanni di Dio", l'Asp paga risarcimento danni

AgrigentoNotizie è in caricamento